Venerdì, 24 Settembre 2021
Scuola

Forme di didattica a distanza: quali sono per contrastare il Coronavirus

Per favorire l’insegnamento e contrastare a suon di sapere il Covid-19 sono state attivate delle forme di didattica a distanza online

Il Governo, tra le primissime azioni sul tema Coronavirus, ha deciso di sospendere le attività didattiche. Ragazzi di ogni età, anche alunni prossimi agli esami di Stato, non vanno più a scuola ormai da tempo anche a Chieti.

Per favorire l’insegnamento e contrastare a suon di sapere il Covid-19 sono state attivate delle forme di didattica a distanza online.

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato sul suo sito istituzionale una pagina web dedicata alle scuole per attivare l’insegnamento virtuale. Sul portale sono disponibili link a piattaforme certificate, strumenti di cooperazione e contenuti multimediali (cliccare qui per saperne di più).

G-Suite for Education è certamente la più utilizzata. Comprende Gmail, Drive, Calendar, Fogli, Documenti ma anche Hangouts Meet e Classroom, applicativi utili che abilitano direttamente la didattica online.

Hangouts Meet consente di comunicare via chat e videoconferenza, sia in bilaterale che in gruppo. Classroom permette di creare classi virtuali, distribuire compiti e test, dare e ricevere commenti su un’unica piattaforma.

Numerosi anche i contenuti disponibili, come Rai Scuola e Rai Cultura. Inoltre anche Treccani Scuola ha messo a disposizione gratuitamente gli strumenti e i contenuti della propria piattaforma per tutte le scuole interessate ad attivare forme di didattica a distanza nel periodo di chiusura legato all’emergenza coronavirus.

Ricordiamo, infine, che anche le società che gestiscono i registri elettronici hanno attivato piattaforme per la gestione della didattica a distanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forme di didattica a distanza: quali sono per contrastare il Coronavirus

ChietiToday è in caricamento