"Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale", a Chieti dal 11 al 14 settembre

L'operazione è promossa dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), vincitrice di un bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Appuntamento speciale in Abruzzo da mercoledì 11 a sabato 14 settembre per “Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale”, il progetto nazionale che la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) sta offrendo a persone tra i 18 e i 30 anni interessate all’applicazione dei linguaggi teatrali in ambito sociale, come strumento per agire in situazioni di disagio o di fragilità: il percorso formativo sarà infatti ospitato in concomitanza con la tradizionale Festa del Teatro Italiano promossa dalla Federazione e quest’anno in programma proprio in Abruzzo, fra Pescara e Chieti, dal 12 al 15 settembre.

I giovani interessati (anche non iscritti alla Fita) avranno la possibilità di partecipare ad un workshop gratuito di 18 ore, incentrato in particolare sull’uso del teatro di figura e condotto da Biagio Graziano, educatore musicale e teatrale ed esperto di tecniche di educazione attiva, e Matteo Corbucci, docente di Pedagogia sperimentale all’Università di Roma “La Sapienza”. Il percorso, che si concluderà con un momento di condivisione pubblica, si svolgerà a Chieti, in via degli Agostiniani, 52, nella sede di Fita Abruzzo, che curerà l’organizzazione dell’evento con il patrocinio del Comune di Chieti e del Teatro Marrucino e con la collaborazione dell’Associazione Polisportiva Vita e Sport.

Il bando del workshop è pubblicato nella sezione Fondamenta del sito www.fitateatro.it e le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro le 13 di sabato 7 settembre all’indirizzo e-mail fitateatroabruzzo@gmail.com, allegando curriculum vitae e copia di un documento di identità e con oggetto “Candidatura workshop Fondamenta”. Una commissione selezionerà i partecipanti, che dovranno raggiungere con mezzi propri il luogo di svolgimento del workshop; l’alloggio (solo per i residenti oltre i 30 km) e il vitto saranno a carico dell’organizzazione.

“Con questa tappa in Abruzzo – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – aggiungiamo un nuovo traguardo al cammino che stiamo compiendo in giro per l’Italia, dallo scorso ottobre, con il progetto Fondamenta. Un’iniziativa rivolta al sociale, ambito che da sempre ci vede soggetti attivi e importanti, e indirizzata ai giovani, altro orizzonte di riferimento che riteniamo prioritario nella nostra azione. Non a caso, proprio in Abruzzo negli stessi giorni ospiteremo anche l’Accademia del Teatro, appuntamento formativo residenziale anch’esso pensato appositamente per i giovani”.

“Noi da sempre crediamo nei giovani, nel fatto che debbano avere occasioni autentiche per realizzarsi e che il nostro dovere sia creare queste occasioni – commenta Antonio Potere, presidente regionale Fita Abruzzo –. Siamo convinti che il teatro debba essere un nostro impegno verso questi giovani, con la convinzione che esso rivesta un ruolo essenziale per il benessere dell’individuo. Grazie a questo progetto, offriremo formazione di qualità, momenti di riflessione, approfondimento, dialogo e confronto per sviluppare le loro potenzialità espressive. Il nostro scopo è quello di avvicinare i giovani all’utilizzo del linguaggio teatrale e di ribadire il ruolo sociale offerte dal teatro amatoriale, grazie alla sua ampia diffusione nel territorio”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Chieti arriva il Salone dello studente: due giorni di eventi gratuiti per orientarsi nel post diploma

  • Le migliori lauree per trovare lavoro: ecco quali sono

  • Alla scuola Cesarii nasce "Il giardino delle meraviglie": un regalo del Kiwanis su progetto degli alunni

  • I più piccoli possono diventare pompieri per un giorno: torna Pompieropoli [VIDEO]

  • Imparare la scienza per combattere gli stereotipi di genere: ecco il progetto SummerStem

  • Dislessia: cos’è e quali sono le strategie per risolvere il disturbo

Torna su
ChietiToday è in caricamento