A Pretoro parte il campus estivo per bambini dai 6 ai 10 anni

L'iniziativa è promossa dalla Ssd Happy Fitness e patrocinata dai Comuni di Pretoro e Roccamontepiano, con il sostegno del comitato provinciale di Chieti dell'ente di promozione sportiva e sociale Asc (Attività Sportive Confederate)

impianti sportivi “Pierluigi Amoroso”

A Pretoro parte il campus estivo per bambini. Da lunedì 15 giugno al 10 luglio, per quattro settimane, da lunedì al venerdì, i ragazzi dai 6 ai 10 anni potranno svolgere attività ludico sportive con istruttori qualificati. Il campus si svolgerà negli impianti sportivi “Pierluigi Amoroso” di via Cona. L’iniziativa è promossa dalla ssd Happy Fitness con sede in via Cerrani a Pretoro ed è patrocinata dai Comuni di Pretoro e Roccamontepiano con il sostegno del comitato provinciale Chieti dell’ente di promozione sportiva Asc (Attività Sportive confederate).

Non solo sport e gioco. Tutti i giorni accanto ai bambini sarà presente un’insegnante d’inglese che stimolerà i ragazzi nell’apprendimento della lingua. “Ringrazio i Comuni, i collaboratori e tutti coloro che ci sostengono – dice il presidente della Happy Fitness, Giuseppe D’Angelo – sarà, inoltre, possibile per le famiglie utilizzare il bonus baby sitting per l'iscrizione al centro estivo. Questo – spiega D’Angelo – è un modo per stare vicini ai nostri concittadini in questo periodo difficile”. Altre iniziative sono già in cantiere sia a Pretoro che a Roccamontepiano per offrire servizi anche a persone che rientrano in fasce d’età differente”.

Per l’iscrizione si può contattare il numero telefonico 3205689244 o recarsi di persona nella palestra Happy Fitness in via Cona.
 

Questo il commento del sindaco di Pretoro, Diego Giangiulli:

 "Come amministrazione comunale abbiamo deciso di supportare lo staff di Happy Fitness in quanto contribuirà in modo professionale e prezioso alle attività ludico ricreativa per bambini e in futuro fisica per adulti. Nella cura e gestione dei propri figli nei mesi estivi. Ringraziamento a tutto lo staff per questo esperimento che per la prima volta vedrà la collaborazione dei paesi limitrofi". 
 

Il commento del sindaco di Roccamontepiano, Adamo Carulli:

 "I bambini e i ragazzi sono le fasce più penalizzate dall'esperienza traumatica del Covid - 19. In questi giorni stiamo cercando di organizzare alcune attività possibili affinché i più giovani non siano lasciati nel dimenticatoio. Gli amministratori locali hanno anche questo ulteriore impegno da affrontare e che non può in alcuna misura essere trascurato. . Trovare la soluzione per consentire al loro momenti di socialità, nella piena sicurezza, ma anche con l’inderogabile voglia di stare insieme, socializzare, giocare e crescere.Per questo l’iniziativa messa in campo è un modo nuovo ma anche utile per riuscire a dare risposte perchè si torni alla normalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eduscopio 2020, la classifica delle migliori scuole superiori: il Masci è in cima alla vetta

  • Zona rossa dal 18 novembre: ecco le scuole dove la didattica continuerà in presenza

  • Didattica a distanza senza consumare giga: l’iniziativa a sostegno delle famiglie

  • Università d'Annunzio: proseguono i tirocini in area sanitaria

  • Come diventare esperto in enogastronomia: in partenza il nuovo corso di formazione professionale e gratuito

  • #ioleggoperché: a novembre si può donare un libro a una scuola del proprio territorio

Torna su
ChietiToday è in caricamento