Vuoi diventare attore? Il percorso da seguire

Se da una parte servono delle qualità innate, dall’altra è possibile seguire un percorso specifico per migliorarsi e apprendere tecniche teatrali e cinematografiche essenziali

Innanzitutto serve tanto talento, una buona presenza scenica e saper parlare bene, ma, soprattutto, saper comunicare emozioni. Come diventare attore? Se da una parte servono delle qualità innate, dall’altra è possibile seguire un percorso specifico per migliorarsi e apprendere tecniche teatrali e cinematografiche essenziali.

Il percorso formativo per diventare attore

Seguire dei corsi per diventare attore è fondamentale, così come partecipare attivamente prendono parte a compagnie amatoriali. In ogni caso, se questo è il mestiere a cui si aspira, è importante seguire un percorso formativo ad hoc.

Iscriversi, quindi, a una scuola di recitazione, è il primo passo da fare, perché il percorso per intraprendere una carriera cinematografica e teatrale è lungo.

È possibile anche iscriversi a un’accademia, che rilasciano la laurea di primo livello in recitazione (Dadpl 02) equipollente alla laurea in discipline delle arti e dello spettacolo.

Ecco alcune scuole di recitazione a Chieti:

Curriculum da attore e book fotografico

Per riuscire a trovare lavoro come attore, bisogna farsi conoscere. È importante, oltre al curriculum vitae, il book fotografico. Grazie a quest’ultimo, le agenzie di spettacolo potranno promuovere il proprio cliente, così da procacciargli un lavoro, o un colloquio. Quest’ultimo consiste in casting e provini.

Inoltre, si possono trovare annunci di lavoro anche online, che solitamente riguardano comparse e lavori minori, che sono sempre utili però per farsi notare e mettersi in mostra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eduscopio 2020, la classifica delle migliori scuole superiori: il Masci è in cima alla vetta

  • Zona rossa dal 18 novembre: ecco le scuole dove la didattica continuerà in presenza

  • L'impatto della pandemia sugli operatori sanitari: il 54% ha bisogno dello psicologo. La ricerca dell'Ud'A

  • Didattica a distanza senza consumare giga: l’iniziativa a sostegno delle famiglie

  • Aumentano le immatricolazioni all'università d'Annunzio, costante il numero dei fuorisede

  • Università d'Annunzio: proseguono i tirocini in area sanitaria

Torna su
ChietiToday è in caricamento