rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Eventi Atessa

Universitari a scuola di educazione bancaria

Si è conclusa sabato scorso con una work experience nella sede centrale di Bcc Sangro Teatina ad Atessa la prima edizione di "A scuola di educazione bancaria", il corso di formazione rivolto agli studenti dell'Università "d'Annunzio", promosso da Bcc Sangro Teatina, Confartigianato Imprese Chieti e dall'associazione studentesca 360 Gradi

Si è conclusa sabato scorso con una work experience nella sede centrale di Bcc Sangro Teatina ad Atessa la prima edizione di "A scuola di educazione bancaria", il corso di formazione rivolto agli studenti dell'Università "d'Annunzio", promosso da Bcc Sangro Teatina, Confartigianato Imprese Chieti e dall'associazione studentesca 360 Gradi.

Un appassionante percorso in quattro tappe per approfondire temi come il funzionamento della moneta, il risparmio, la gestione del rischio del credito, i titoli di credito e gli strumenti di pagamento, la trasparenza del sistema bancario, i processi di gestione bancaria, i rapporti con la clientela, il credito agevolato e la cooperazione di credito. Ad alternarsi, in cattedra, vari docenti universitari e un team di collaboratori della Bcc Sangro Teatina composto da Antonio Simone, Nicoletta Anzellotti e Maria Laura Gargarella. Nella lezione inaugurale hanno portato i loro saluto anche la professoressa Anna Morgante, preside della Scuola delle Scienze economiche, aziendali, giuridiche e sociologiche, e il professor Francesco De Luca, presidente del corso di Laurea magistrale di Economia e Management. Ad ogni lezione hanno partecipato circa cento studenti.

Al termine del percorso, la sessione pratica nella sede centrale della Bcc Sangro Teatina, cui hanno partecipato venti studenti tra cui il presidente dell'associazione 360 Gradi, Dario Valerii, con simulazioni del funzionamento della banca. La lezione è stata tenuta da Fabrizio Di Marco, direttore generale di Bcc Sangro Teatina, che spiega: "Da tempo siamo in prima linea con l'educazione finanziaria, certi che l'uso corretto dei soldi si impari sin da ragazzi. E dopo Banking Game, il progetto realizzato con le scuole superiori del territorio, ora abbiamo puntato anche sull'università, affiancando la teoria alla pratica. È stata una prima edizione che ha ottenuto il consenso dei partecipanti, contenti di poter approfondire tematiche così delicate e importanti".

Gli fa eco Daniele Giangiulli, direttore di Confartigianato Imprese Chieti, per il quale "dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, abbiamo ripetuto delle giornate formative per sensibilizzare e diffondere tra i ragazzi la cultura della conoscenza bancaria e finanziaria. Oggi più che mai è necessaria un’educazione al risparmio con tutti i rischi collaterali connessi. L’esperienza singolare della work experience direttamente in banca, infine, ha permesso ai ragazzi di entrare a stretto contatto con la normale operatività di uno sportello bancario e di vivere, per un giorno, “da bancario”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Universitari a scuola di educazione bancaria

ChietiToday è in caricamento