menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna il Palio de lu ricchiappe: la presentazione all'auditorium Le Crocelle

La Corsa dei cavalli barberi o carriera si collocava nel programma dei festeggiamenti per le feste del Santo Patrono Giustino ed è documentata già a partire dalla meta del 17esimo secolo

Martedì 30 aprile, alle ore 18, all'auditorium Le Crocelle di Chieti, verrà presentato ufficialmente il Palio de “Lu Ricchiappe”: saranno presentati alla cittadinanza il Palio (dipinto dalla pittrice teatina Antonella Di Cristofaro) e i Quarti che prenderanno parte alla gara. Inoltre verrà estratta la griglia di partenza e verranno consegnate le “selle”. Interverranno il sindaco di Chieti Umberto Di Primio e Marco Fraticelli.

L'evento è organizzato dall'associazione culturale ScopriTeate, fondata nel 2007 al fine di promuovere e valorizzare il ricco patrimonio culturale, artistico, archeologico e museale della città di Chieti; è presieduta da Concetta de Sanctis e ha in seno figure di spicco del panorama, non solo culturale, teatino Stefano Marchionno, Luca Cipollone, Paolo Rapposelli, Pietro Marchesani e Maurizio Formichetti.

La Corsa dei cavalli barberi o carriera si collocava nel programma dei festeggiamenti per le feste del Santo Patrono Giustino ed è documentata già a partire dalla meta del 17esimo secolo: si svolgeva sul percorso piazzale Sant'Anna-Via Arniense. La risonanza della corsa nei secoli trova espressioni nel linguaggio corrente tutt'oggi: la più famosa è "Lu cavalle bone se vede a lu ricchiappe".

Per rispetto degli animali e per motivi di sicurezza si è pensato di riproporlo come gara podistica riservata a coppie (un uomo e una donna legati da una specie di briglia) in rappresentanza dei vari quartieri della città, mantenendo inalterato il percorso storico.

L'obiettivo è quello di far rivivere vecchie tradizioni, sensibilizzando un coinvolgente senso di appartenenza che, con l'inserimento della gara podistica, diventa a 360 gradi un evento che tocca tutti gli aspetti da quello culturale a quello storico, antropologico, sportivo, turistico e commerciale.

Il 10 maggio, il Palio e i Quarti parteciperanno alla processione in onore del Santo Patrono Giustino: prima di fare rientro in cattedrale, il Palio verrà benedetto da monsignor Bruno Forte, arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto.

La corsa, come da tradizione plurisecolare, si terrà nel pomeriggio dell'11 maggio.

Video: Torna lo storico Palio de lu ricchiappe

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento