rotate-mobile
Teatro

Al teatro Marrucino debutta il "Gianni Schicchi dei giovani"

L'opera diretta dal Maestro Gabriele Bonolis assieme a "Il telefono" andrà in scena venerdì 5 dicembre alle 20.30, replica domenica 7 alle 17.30. Il cast selezionato tra allievi ed ex allievi del Conservatorio di Pescara

Al teatro Marrucino debutta il "Gianni Schicchi dei giovani". L'opera di Puccini va in scena questo fine settimana, venerdì alle 20.30 e domenica alle 17.30 assieme a "Il telefono" di Gian Carlo Menotti a chiudere la stagione lirica del teatro teatino coronata dai recenti sold-out de "L'Aida" e de "Il barbiere di Siviglia"..

Il Maestro Gabriele Bonolis dirigerà l'Orchestra Sinfonica Abruzzese e un cast selezionato tra allievi ed ex allievi del Conservatorio di Pescara. “Un cast giovane e di qualità, un'operazione che esula dallo ‘star system’ e che dà l'occasione a giovani che hanno studiato in Abruzzo di debuttare con un'opera di rilievo, quale è il ‘Gianni Schicchi’ di Giacomo Puccini” dice Bonolis, noto per le sue performance a livello internazionale e per le collaborazioni con personaggi del calibro di Ennio Morricone, Hans Werner Henze e Roman Vlad.

Un cast che è il risultato di una convenzione da parte del Teatro Marrucino con il Conservatorio ‘Luisa D’Annunzio’ di Pescara. “Il direttore Massimo Magri – afferma il Maestro – ha lavorato in maniera molto seria, selezionando dei giovani, allievi ed ex allievi del conservatorio. Io sono stato alle audizioni per scegliere i personaggi e non posso che esprimere un plauso a questa operazione. Anche il regista Ferenc Anger – preannuncia Bonolis – ha impostato una regia innovativa, giovanissima, degna di un cast così giovane. Anger, tra l’altro, è direttore artistico del Teatro dell’Opera di Budapest e questo rappresenta un riferimento internazionale importante per l’allestimento”.

Bonolis parla anche delle qualità e del valore dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, che dirigerà nelle due rappresentazioni di venerdì e domenica. “L'orchestra è di primissimo livello – evidenzia Bonolis – Spiccano delle ottime individualità e la compagine si contraddistingue per una grande disciplina e per una compattezza degna di un gruppo cameristico. Un plauso va al Maestro Ettore Pellegrino, Spalla dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese da oltre dieci anni e ora direttore artistico della stessa; Pellegrino, che attualmente ricopre anche la direzione artistica del Teatro Marrucino, è riuscito a convogliare un ottimo gruppo di musicisti in una solida realtà sinfonica”.

Giovedì alle 18,30 al foyer è prevista la guida all'ascolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al teatro Marrucino debutta il "Gianni Schicchi dei giovani"

ChietiToday è in caricamento