menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Tanos” arriva in Argentina e Paraguay: lo spettacolo del Tsa sbarca in Sud America

La tournée in Argentina e Paraguay è realizzata in collaborazione con il CRAM

Dopo il successo della tournée appena realizzata in Argentina lo scorso agosto, lo spettacolo Tanos prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con il Teatro del Sangro, a distanza di due mesi, torna in Sudamerica, questa volta con una serie di spettacoli organizzati in Argentina e Paraguay.

Tanos è uno spettacolo che racconta senza giudizi né pregiudizi la storia degli italiani emigrati in Argentina negli anni ‘50. Il progetto scenico, il testo e la regia sono di Stefano Angelucci Marino, che sarà anche in scena con Rossella Gesini. La drammaturgia prevede l’utilizzo in scena di maschere che sono state realizzate dall’artista Stefano Perocco di Meduna e di burattini realizzati da Gaspare Nasuto e Brina Babini. Le musiche originali sono di Giovanni Sabella e le scene di Filippo Iezzi.

La tournée in Argentina e Paraguay è realizzata in collaborazione con il CRAM (Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo), il COMITES Rosario diretto da Franco Tirelli, l’Associazione “Famiglia Abruzzese” di Rosario diretta da Marcelo Castello, COMITES de Paraguay, Società Italiana di Mutuo Soccorso Paraguay, Sanatorio Italiano e Associazione Abruzzesi in Paraguay, Sociedad Italo Argentina Roma di Santa Fe, Centro Abruzzese Santa Fe, Union Y Benevolencia Dante Alighieri Santa Fe, Italiana de Corrientes, Scuola Dante Alighieri Corrientes, Italiana de Formosa, che ospiteranno lo spettacolo dal 9 al 21 novembre 2017.

Tanos

E una messa in scena realizzata nell’ambito del progetto “Sistema Cultura Abruzzo”, il modello di investimento sul territorio messo in campo dal Tsa, attività unanimemente apprezzata e riconosciuta che ha portato al recente Premio Cultura di Gestione, promosso da Federculture, Agis, Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali e Forum del Terzo Settore assegnato per la “costruzione di un organico sistema teatrale regionale, quale essenziale investimento culturale, con il quale il Teatro Stabile d’Abruzzo ha fornito un contributo decisivo alla trasformazione della vita culturale abruzzese, facendo sì che il Teatro divenisse un'importante e non episodica componente della vita sociale, anche rispondendo ad esigenze espresse di narrazione, analisi ed elaborazione dei traumi subiti nei luoghi del cratere sismico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento