Marrucino: la stagione concertistica chiude e dà appuntamento a luglio con il concorso dedicato a Sante Centurione

Il 12 giugno si chiude con il violinista Giuseppe Gibboni il calendario della rassegna promossa insieme all'associazione ArtEnsemble

Sicari e Mazzoccante (foto: Fabrizio Giammarco)

Si conclude la rassegna concertistica del teatro Marrucino promossa insieme alla ArtEnsemble di Giuliano Mazzoccante dopo venti concerti tra jazz, classica, pianoforte, percussioni, senza dimenticare il Gran Galà in memoria di Sante Centurione per un totale di 1500 spettatori paganti.

"Un esperienza musicale che ha superato ogni aspettativa - afferma il presidente della Deputazione teatrale, Cristiano Sicari - Ora non c’è solo la volontà ma l’impegno ad andare avanti. Ottima anche la formula Adotta un concerto con la quale si è fatto fronte alle difficoltà economiche. Prova che con impegno e passione non ci sono ostacoli che tengano”. A sostenere la stagione musicale gli sponsor Epica srl e l’Adriatico Golf Club di Brecciarola, oltre ai tanti sostenitori privati che hanno risposto all’iniziativa Adotta un concerto.

Il calendario si chiude lunedì 12 alle 19 nel foyer con l’astro nascente del violino Giuseppe Gibboni: classe 2001, allievo del X° anno al conservatorio Martucci di Salerno, Gibboni si è già esibito in prestigiosi teatri italiani ed ha partecipato a trasmissioni televisive da Canale 5 a TV 2000, alle tre reti della RAI. Proprio su Rai 1 è stato ospite di “Prodigi - La Musica è Vita", realizzato in collaborazione con l’Unicef, vincendo il Premio “Prodigio Italiano”. Il programma prevede: i Capricci 1, 5, 24 di Paganini, Meditation di Massenet, dal primo tempo del concerto n.1 per violino e orchestra in Re Maggiore di Paganini. Humoreske di Dvorak/Kreisler, la Sonata n. 6 di E. Ysaye, Hora staccato di Dinicu.         

“Grande soddisfazione, questo mi sento di esprimere - chiosa il Maestro Mazzoccante -. E sono grato a quanti hanno reso possibile il raggiungimento di questo traguardo. Ma non finisce qui: tra le novità, voglio mettere l’accento sul primo concorso musicale internazionale dedicato a Sante Centurione, mio primo maestro, poi divenuto amico, al quale abbiamo dedicato anche il Gran Galà lo scorso 30 aprile. Data la disponibilità della dirigenza della deputazione teatrale, mi sono lanciato in questo nuovo progetto”. 

Il concorso, volto a promuovere la musica tra i giovani e contribuire alla diffusione della rilevanza artistica del M° Centurione, prevede due ambiti, classico e popolare. Le audizioni si terranno al foyer del Marrucino il 28-29-30 giugno e il concerto finale dei vincitori il 2 luglio alle 18. Iscrizioni aperte fino al 19 giugno (concorso per tutti gli strumenti e tutte le fasce d’età). Per informazioni: 340/0954309 oppure 347/1518852.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo si accascia nei pressi di Ikea: vigilante gli salva la vita dopo il massaggio cardiaco

  • Coronavirus: quattro nuovi casi oggi in Abruzzo e tre riguardano la provincia di Chieti

  • Tragico schianto in galleria durante le vacanze: morto un ragazzo di Tollo

  • Beve una bibita e inizia a vomitare sangue: 15enne soccorso elicottero sul monte Amaro

  • FOTO-Ordigni bellici in mare a Fossacesia, balneazione vietata

  • Tragico schianto fra due auto sulla Statale 16: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento