menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Marrucino arriva l'anti Mozart: oggi La scuola de' gelosi di Salieri

Largo alle opere meno conosciute. Al teatro arriva anche Radio 3 con 'La Barcaccia'

Un’opera minore? Lo scopriremo oggi al teatro Marrucino. Certo è che La scuola de’ gelosi di Antonio Salieri, da alcuni definito l’anti Mozart a causa di una presunta rivalità scandagliata da scrittori e registi, fa parte di quel patrimonio musicale conservato nelle biblioteche d’Europa che vale la pena conoscere.

“Sono partiture che già contenevano i germogli di quella che sarebbe stata l’opera negli anni successivi. Senza, i vari Mozart e Rossini non sarebbero esistiti. Noi italiani dobbiamo renderci conto di quanto questo nostro patrimonio abbia influenzato il mondo del Settecento” a evidenziarlo, ieri in conferenza stampa al foyer, il maestro concertatore Giovanni Battista Rigon e Federico Pupo, coordinatore generale del progetto dalla Fondazione culturale Salieri che ha visto collaborare teatri dalle diverse esperienze: quello di Legnago (città natale di Salieri), il Marrucino, il teatro Pergolesi di Jesi e il teatro Ristori di Verona con i quali la Fondazione coproduce lo spettacolo e l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino che ha selezionato gli artisti. La direzione dell’opera è del Maestro Rigon, uno dei migliori direttori rossiniani, la regia è di Italo Nunziata con la prestigiosa orchestra I Virtuosi Italiani.

“La scuola de’ gelosi rappresenta il legame con gli altri teatri – ha asserito il direttore artistico della Deputazione Teatrale Ettore Pellegrino – e le collaborazioni creano sinergie, permettendo di ottimizzare le spese e migliorare la qualità. Vale la pena vederla perché la lirica non è solo Tosca o Traviata”. A testimonianza dell’altissimo livello dello spettacolo, oggi a teatro arriveranno anche i conduttori della trasmissione di Radio 3 La Barcaccia.

“Un ulteriore motivo d’orgoglio per noi – il commento del presidente del Cda Cristiano Sicari – anche laddove dovessero pervenire critiche la presenza di questo prestigioso programma radiofonico conferma il fatto che il Marrucino, nelle vesti di teatro di tradizione che deve e vuole mantenere la tradizione della lirica, si sia incamminato in un percorso di qualità. Noi – ha concluso – vogliamo celebrare il bicentenario del 2018 anche attraverso questo tipo di iniziative”. Il dramma giocoso in due atti di Salieri andrà in scena nel pomeriggio alle 17,30.

Questa sera invece al Supercinema arriverà il critico d’arte Vittorio Sgarbi con il suo spettacolo su Caravaggio: un viaggio tra musica e videoproiezioni che chiude il Chocofestival organizzato dalla Confartigianato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento