Teatro dialettale: “I Dieci Comandamenti” al Fenaroli di Lanciano

Domenica 24 gennaio alle ore 17 andrà in scena la commedia 'I Dieci Comandamenti' di Raffaele Viviani, per la regia di Angelo Germoglio e Tina Bianco.

Lo spettacolo partecipa al Festival di Teatro Dialettale – Premio città di Lanciano “Maschera d’oro”, organizzato dagli Amici della Ribalta di Lanciano e incluso nel cartellone 2015/2016 del Teatro Fenaroli di Lanciano.

"I Dieci Comandamenti” di Raffaele Viviani è un decalogo in prosa e musica, composto da dieci quadri e un prologo. Attraverso le leggi della fede cristiana, si racconta la Napoli del secondo dopoguerra, quella sofferente, offesa e violentata dal conflitto, ma che reagirà dignitosamente sperando in un futuro migliore.

Viviani ci rimanda a un’umanità continuamente in lotta per la sopravvivenza, in precario equilibrio tra il rispetto dei comandamenti e il peccato, tra fame e coscienza, tra il bene ed il male. Nella commedia si narra di una realtà nuova, drammatica, di una città affamata, ferita, e per questo debole e corruttibile. La coscienza del popolo sembra non reggere alla violenza subita, Napoli sembra piegarsi, i suoi argini morali crollare, ma improvvisamente reagirà con orgoglio alla sventura, attraverso la ricerca affannosa della pace tra gli uomini, per rifuggire da una guerra senza senso.

La città punterà alla rinascita trasformando il dolore in energia, attraverso il proprio lavoro e nel rispetto degli altri popoli, tenendo ben presente però che la guerra vera rimarrà, quella di tirare a campare tutti i giorni, quella della sopravvivenza: “Una è ‘a guerra c’a ce spetta, e purtroppo l’imm’a fà: chella llà cà tutt’ ‘e juorne se cumbatte pè campà”, così conclude il canto del popolo. La catarsi si compie attraverso il coro vivianeo che, con musica, canto, risate ed una pudica sensualità, assurge alla grande drammaturgia del teatro del Novecento.

Con “I dieci comandamenti” Viviani ha stilato il suo addio, il suo testamento, quello di un grande autore, ed è il suo ultimo capolavoro. Merita un grosso plauso la compagnia tutta, impegnatasi, tra mille difficoltà, nella messinscena di un lavoro di grande spessore artistico, culturale e umano.

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro (16.30/19.30), su www.teatrofenaroli.it oppure presso i punti vendita ciaotickets.com.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Giornata internazionale della donna: dialogo con l'artista Gabriella Capodiferro

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
  • Nelle parrocchie di San Salvo c'è la "Family week"

    • dal 14 al 21 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento