Da I Cesaroni, Fassari porta in teatro il suo "Che amarezza"

  • Dove
    Teatro Finamore
    Indirizzo non disponibile
    Gessopalena
  • Quando
    Dal 27/10/2018 al 27/10/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    20 euro
  • Altre Informazioni
    Sito web
    facebook.com

Antonello Fassari, noto al grande pubblico specialmente per il ruolo di Cesare nella serie tv “I Cesaroni” è tornato in teatro con “Che amarezza”, spettacolo prodotto dalla Stefano Francioni Produzioni, diretto e interpretato da Antonello Fassari con testi dello stesso Fassari e Gianni Corsi, musiche di Davide Cavuti. Sabato 27 ottobre, lo spettacolo farà tappa al teatro Finamore di Gessopalena.

L’espressione che dà il titolo allo spettacolo è una delle frasi di sdegno tipiche del personaggio interpretato da Fassari nella serie tv di successo, come spiega lo stesso attore:

È un pretesto per raccontare in vari quadri da dove vengo, dove sto e dove andrò, perché Che amarezza è un concetto filosofico. Sopraggiunge quando non ci sono più parole, quando tutto è perduto e rimane il dispiacere di non poter aggiungere altro.

Cesare è un eroe comico in un mondo tragico, appartiene al tempo, come l'amarezza fa parte di tutti noi. D'altronde l’amaritia, termine nato nel periodo tardo latino, è un ingrediente ormai alla base di ogni pasto quotidiano.

Nel tentativo di indagare i motivi che rendono l'uomo contemporaneo così amareggiato è nato uno spettacolo che lascia allo spettatore come unica via di fuga per sfuggire ai dispiaceri della vita quella di sorriderci su.

Un viaggio personalissimo a tappe: dal mito di Sisifo, forse primo esemplare maschio di amara condizione umana, proseguendo con la nuova nomenclatura delle divinità dell’Olimpo (le multinazionali) e le nuove figure mitologiche (l’algoritmo), non senza passare attraverso le più banali quotidianità che ci amareggiano l’esistenza, ridendo delle nostre disgrazie e delle nostre prese di coscienza; perché forse l'unica possibilità che ci rimane è rifugiarsi in quel mondo di finzione a cui appartiene Cesare, cintura nera di amarezza ma portatore sano di una filosofia di vita degna del migliore discendente della stirpe di Sisifo.

Per info sui biglietti 329-3667108.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Risate e solidarietà a Chieti con lo spettacolo di Uccio De Santis

    • 15 marzo 2020
    • Teatro Auditorium Supercinema
  • Il Tosti compie 90 anni: Michele Placido porta in scena lo spettacolo gratuito "Pierino e il lupo"

    • Gratis
    • 27 febbraio 2020
    • Teatro Tosti
  • Paolo Ruffini show al teatro Tosti di Ortona

    • 8 marzo 2020
    • Teatro Francesco Paolo Tosti

I più visti

  • Doppia sfilata di Carnevale a Ortona con i carri allegorici e le mascherine

    • da domani
    • Gratis
    • dal 23 al 25 febbraio 2020
  • "Chieti prima di Chieti": un ciclo di incontri sui personaggi che fecero la storia della città

    • Gratis
    • dal 6 febbraio al 25 giugno 2020
    • Auditorium del Museo Universitario
  • Sei appuntamenti gratuiti per il SanGiò jazz festival 2019/2020

    • Gratis
    • dal 17 novembre 2019 al 8 marzo 2020
    • Scuola Civica Musicale
  • Torna il Carnevale popolare teatino con la sfilata e il processo a Re Carnevale

    • Gratis
    • 25 febbraio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ChietiToday è in caricamento