rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Teatro

Unaltroteatro riporta in vita il cinema Zambra: "Così avviciniamo i giovani a teatro"

Presentata la stagione 22/23 che andrà in scena nell'auditorium di Ortona: in programma anche cinema, incontri, workshop e una scuola di formazione

Collaborazione e sinergia per dare nuovo respiro al teatro e al cinema. L’impresa Unaltroteatro presenta la stagione 2022/2023 nel nuovo spazio teatrale e cinematografico del Comune di Ortona. Così torna a vivere il cinema auditorium Zambra, scenario che accoglierà progetti di formazione e spettacolo con l’ambizione di diventare nuovamente centro di aggregazione e di crescita del pensiero critico per la città e il suo comprensorio.

La stagione teatrale si aprirà il 30 settembre, alle 21, con 'No, grazie' quando calcherà la scena Adriano Falivene per la regia di Antonio Perna e la produzione di Murìcena teatro e vedrà la messa in scena di un’opera di drammaturgia contemporanea con uno spettacolo al mese fino ad aprile. Sul palco si avvicenderanno, tra gli altri, Ivan Castiglione e Riccardo Ciccarelli, Michele Santeramo, Linda Caridi. Ogni spettacolo porterà con sé un messaggio preciso intorno al quale verranno realizzati incontri, appuntamenti e workshop.

“L’intento è quello di offrire opere che possano avvicinare il pubblico giovane al teatro”, sottolineano Lorenza Sorino, Arturo Scognamiglio e Davide Borgobello, fondatori di Unaltroteatro, “guardiamo alle nuove generazioni che, negli ultimi due anni, hanno subìto più degli altri le conseguenze della pandemia. Proprio per questo abbiamo scelto, per lo slogan della stagione, la parola coraggio, perché adesso è il tempo di essere coraggiosi e riprendere in mano i propri sogni”.

Unaltroteatro non vuole però fermarsi al teatro, ma guarda con molta attenzione anche alle altre forme d’arte e quindi propone cinema, eventi site specific, incontri, workshop e una scuola di formazione, la Ut Factory, per dare la possibilità ai giovani di scoprire tutti i mestieri che ci sono davanti e dietro le quinte con docenti specializzati che, partendo dal territorio ortonese e abruzzese, hanno calcato palchi e set nazionali e internazionali. Con lo stesso spirito sono state presentate le collaborazioni con Ciak City, Artinvita, le altre realtà teatrali ortonesi e il Comune di Ortona.

“Il cinema auditorium Zambra”, continuano, “si presta a realizzare tutto questo anche perché, in passato, è stato luogo di incontro, accoglienza e scambio. Grazie anche alla collaborazione che si è instaurata con le altre realtà professionali presenti sul territorio, come La Compagnia dell’alba, Il teatro del Krak e la neonata compagnia 906, e alla collaborazione nascente con tutte le scuole del territorio ortonese, intendiamo non sovrapporci ma integrare l’offerta già presente sul territorio. Ci siamo accorti, dopo un’attenta analisi fatta nella città, che bisogna fornire ai giovani gli strumenti, l’ascolto e la possibilità di esprimersi per comprendere, scegliere e creare. Il nostro è un invito a scoprire la magia che si nasconde dietro e davanti al palcoscenico. Venite a trovarci!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unaltroteatro riporta in vita il cinema Zambra: "Così avviciniamo i giovani a teatro"

ChietiToday è in caricamento