Otto spettacoli per la stagione di prosa del teatro comunale di Orsogna

Si inizia da Lady Macbeth, ispirato alla tragedia di Shakespeare, che parte dove finisce il testo dello scrittore inglese

Cristicchi, fra i protagonisti degli spettacoli in cartellone

Al via sabato 9 novembre la nuova stagione teatrale del teatro comunale Camillo De Nardis di Orsogna, nata dalla collaborazione tra l’amministrazione comunale e Acs Abruzzo e Molise.

Sono 8 gli spettacoli in cartellone, a cominciare da Lady Macbeth della ImPerfect Dancers Company, in scena sabato 9 novembre, alle ore 21. Ispirato dalla tragedia senza tempo di Shakespeare, parte dove finisce la versione dello scrittore: i Macbeth sono morti, ma sono condannati a rivivere all'infinito il periodo più oscuro del loro passato, incolpandosi l'un l'altro di ciò che hanno fatto. Lady Macbeth è un dramma sulla vita e la morte, e sulle ambigue relazioni tra le persone, portando il pubblico in un viaggio alla scoperta delle complessità della psiche umana.

Gli spettacoli sono tutti caratterizzati dalla varietà e qualità dei testi, passando da classici letterari come Fontamara, riadattato da Niccolini, nuovissimo spettacolo del teatro Lanciavicchio ospitato in residenza da Acs quando era ancora in fase di creazione, o come Il Misantropo di Moliere, arrivando a testi più moderni, che, pur con un tono brillante, affrontano i temi profondi su cui da sempre si interroga l’essere mano, l’amore, i rapporti di amicizia, la felicità, come succede in Nessuno conosce nessuno, tratto dal film Perfetti sconosciuti, o in Happynext alla ricerca della felicità di Simone Cristicchi. Questa Stagione sarà ricca anche di una Anteprima Nazionale, con Brancaleone da Norcia (in terra d'Abruzzo), con Ninetto Davoli ed Edoardo Siravo in una rilettura del popolare Brancaleone, questa volta in viaggio nelle terre abruzzesi.

Il programma

Sabato 9 novembre, ore 21 - Lady Macbeth - iDC - imPerfect Dancers Company, Ideazione & coreografia: Walter Matteini & Ina Broeckx, Musica: Ezio Bosso, Antonio Vivaldi, Max Richter, Philip Glass, J.S. Bach, Alessandro Scarlatti. Lady Macbeth è un dramma sulla vita e la morte, e sulle ambigue relazioni tra le persone, portando il pubblico in un viaggio alla scoperta delle complessità della psiche umana.

Sabato 30 novembre, ore 21 - HappyNEXT Alla ricerca della Felicità di Simone Cristicchi e Francesco Niccolini, con Simone Cristicchi. Simone Cristicchi presenta il suo nuovo progetto teatrale, spettacolo che si disvela tra canzoni, racconti e videoproiezioni tratte dall’omonimo documentario.

Sabato 14 dicembre, ore 21 - Nessuno conosce nessuno - produzione Florian Metateatro, tratto dai "Perfetti Sconosciuti", con Eliana De Marinis, Massimo Paolucci, Tommaso Trozzi, Rocco Poeta e Tommaso Bernabeo. Ognuno di noi ha tre vite: una pubblica, una privata ed una segreta. Un tempo quella segreta era ben protetta nell’archivio della nostra memoria, oggi nelle nostre sim. Cosa succederebbe se quella minuscola schedina si mettesse a parlare?

Sabato 11 gennaio 2020, ore 21 - Fontamara, Teatro Stabile d'Abruzzo - Teatro Lanciavicchio. Dal romanzo di Ignazio Silone adattamento e drammaturgia Francesco Niccolini regia Antonio Silvagni. Cinque attori: danno voce a un mondo, a un paese, ai suoi abitanti e pure ai loro carnefici. Raccontano – quasi fosse un’opera sinfonica a più voci – la storia di Fontamara, dei Fontamaresi.

Venerdì 31 gennaio, ore 21 - Anteprima Nazionale di Brancaleone da Norcia (in terra d'Abruzzo), con Ninetto Davoli ed Edoardo Siravo adattamento e regia Ada Umberto De Palma. Tra valli, colline e montagne, l’armata di Brancaleone affronterà peripezie di ogni sorta che metteranno a dura prova il coraggio e la forza di ognuno per raggiungere l’agognata destinazione di Castro Tulli in terra d’Abruzzo.. Ma proprio quando il nobile Brancaleone raggiunge le alte torri di quella città promessa, un’oscura minaccia arriva dal mare…

Sabato 15 febbraio, ore 21 - Il Misantropo - di Molière, traduzione e adattamento di Francesco Niccolini, regia di Tonio De Nitto. Il Misantropo, quanto mai attuale, è un testo che arriva stretto come un nodo alla gola: sembra un quadro perfetto del momento che stiamo vivendo, nella disillusione verso un mondo non meritocratico, dove la soluzione è sempre nel compromesso e spesso nella totale evasione dalla legalità, dove la menzogna trova strade più facili e tollerabili della verità.

Sabato 21 marzo, ore 21 - Cabaret Concerto, di e con David Riondino e Flavio Oreglio, che realizzano un “incontro a due col libero pensiero” e, utilizzando i linguaggi della canzone d’autore, della poesia e del monologo, narrano storie semplici, portando in scena alcune riflessioni sulla vita. Un vero concerto che sposa il teatro di parola, un incontro per sorridere pensando.

Sabato 4 aprile, ore 21 - E pensare che c'era Giorgio Gaber, di e con Andrea Scanzi, per la regia di Simona Rota. Tutto nasce da un’idea di Andrea Scanzi, gaberiano doc, giornalista e scrittore aretino che si è laureato con una tesi su Gaber, De André e i cantautori di quella generazione. Scanzi conosceva Gaber, che di lui amava dire: “Ma perché questo ventenne sa tutto di me?”. Lo spettacolo si incentra sul Giorgio Gaber teatrale, quello che ha il coraggio di uscire dalla tv e che entra con Sandro Luporini nella storia.

Abbonamenti

Abbonamento Platea € 125 / Galleria € 85

Abbonamento Ridotto Platea € 115 / Galleria €75 (carta vantaggi coro | over 65 | under 18 | universitari under 25)

Biglietteria

Teatro Comunale Orsogna, piazza Mazzini 3

Martedì 15-19 / Venerdì 8.30-12.30 da 2 ore prima dello spettacolo

Info: 3346652279 | www.teatroorsogna.it | abbonamenti@teatroorsogna.it

Si può acquistare online o nei punti vendita autorizzati di Ciaotickets 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali sono le scuole che preparano meglio all'università e al mondo del lavoro? Lo dice Eduscopio

  • Festa del vino: sette patenti ritirate, ragazza fugge all'alt della polizia e viene denunciata

  • Incendio in un appartamento di Chieti Scalo, sul posto i vigili del fuoco

  • Il trattore si ribalta e lo travolge: muore un agricoltore di 53 anni

  • Scende dal mezzo in panne e viene investita da un'auto: morta una giovane

  • Le fiamme distruggono una carrozzeria: l'incendio è stato appiccato

Torna su
ChietiToday è in caricamento