menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bicentenario teatro Marrucino con La cenerentola di Mirabella e Uto Ughi

Comitato organizzatore al lavoro per le celebrazioni nel 2018. Previsto anche un allestimento della Turandot nell’anfiteatro romano della Civitella

Il 2018 sarà un anno di eventi per il bicentenario della fondazione del teatro Marrucino di Chieti. In regia il Comitato Organizzatore che ieri mattina si è riunito per fare il punto sul cartellone degli spettacoli che avranno inizio già a partire dalle prossime settimane.  

Tanti appuntamenti

Nel ricco calendario di appuntamenti costituito da importanti opere liriche, una qualificata stagione di prosa e teatro ragazzi, momenti dedicati alla riflessione con seminari, convegni e conferenze su temi specifici, nonché una mostra sulla storia del teatro, spiccano: 

“La Cenerentola” di Rossini con la regia di Michele Mirabella, opera con la quale fu inaugurato il Teatro il 14 gennaio 1818; la “Boheme” di Puccini in collaborazione con l’Opera Festival di Macerata per la regia di Leo Muscato; “Giove a Pompei” di Umberto Giordano.

Una grande sorpresa potrà essere riservata, in estate, dall’allestimento della “Turandot” di Puccini in collaborazione con il Puccini Opera Festival nel suggestivo scenario dell’anfiteatro romano della Civitella.

In cartellone, inoltre, star e compagini orchestrali internazionali della musica: dal violinista Uto Ughi che si esibirà con l’orchestra da camera di Santa Cecilia, al celebre direttore d’orchestra Antonio Pappano e la grande Orchestra del Lussemburgo.

Per il cartellone della prosa, in occasione del bicentenario andranno in scena otto spettacoli più le rispettive repliche in collaborazione con Acs.

Il Comitato Organizzatore

Il Comitato Organizzatore, voluto dal sindaco Di Primio, è composto dal CdA della Deputazione Teatrale, presieduta da Cristiano Sicari e composto da Paolo De Cesare e Annalisa De Matteo, dal Prefetto di Chieti, Antonio Corona, dal Vice Presidente del Csm, Giovanni Legnini, dal Sottosegretario Federica Chiavaroli, dall’On. Fabrizio Di Stefano, dal Presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, dal Direttore della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio d’Abruzzo, Rosaria Mencarelli, dal presidente di Confindustria Chieti-Pescara, Gennaro Zecca, dal presidente della Camera di Commercio di Chieti/Pescara, Roberto Di Vincenzo, dal Presidente della Provincia di Chieti, Mario Pupillo, dal Rettore dell’Università d’Annunzio, Sergio Caputi, dall’arcivescovo Metropolita Chieti/Vasto, Bruno Forte, dal Consigliere regionale, Mauro Febbo, da Aurelio Bigi, già commissario straordinario del Teatro Marrucino e Paolo Roccioletti ex presidente del CdA della Deputazione Teatrale che, per qualità e prestigio dei suoi componenti, avrà il compito di curare la regia dell’importante momento celebrativo. 

I fondi e gli interventi

Nel corso della riunione di ieri il sindaco, rimarcando l’importanza dell’evento per l’intero Abruzzo, ha reso partecipi i componenti della richiesta di contributo economico e patrocinio avanzata al Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Dario Franceschini, annunciando il contributo da parte del Ministero. Quanto ai necessari interventi di manutenzione (ristrutturazione della facciata e degli infissi nonché il restauro delle poltrone di platea) Di Primio ha evidenziato che tale aspetto potrà essere garantito grazie alla collaborazione con i privati i quali potranno contare sugli sgravi fiscali dell’Art Bonus, provvedimento che prevede un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento