Al Teatro di Orsogna la storia dell'affondamento della Viribus Unitis raccontata dalla figlia di Raffaele Paolucci

Fu l’ultima azione militare italiana di rilievo della Prima guerra mondiale: diventa una storia teatrale “L’affondamento della Viribus Unitis”, nave della marina austriaca colata a picco nel porto di Pola cento anni fa, l’1 novembre 1918, per mano degli ufficiali Raffaele Paolucci, originario di Orsogna, e Raffaele Rossetti. Domenica 4 novembre 2018, alle ore 21, il teatro comunale “Camillo De Nardis” di Orsogna ospiterà una “storia per testi, immagini e tamburo, nel racconto dei protagonisti”, a cura di Ippolita Paolucci, figlia del tenente medico e chirurgo che fu anche vice presidente della Camera dei Deputati, senatore e medico di Papa Pio XII.

L’evento dedicato all’”Impresa di Pola” si svolge in collaborazione con l’associazione Teatro di Plinio, con le voci narranti di Mattia D’Alleva e Tommaso Bucci e, al tamburo, Antonio Saraceni. Interverranno, insieme al sindaco di Orsogna, Fabrizio Montepara, l’autrice Ippolita Paolucci e lo storico Alberto Gradin. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Orsogna, dell’associazione Amici di Bocca del Serchio e rientra nel calendario delle celebrazioni per il centenario della Prima guerra mondiale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Teatro itinerante nel bosco di Piana delle mele per bambini e famiglie

    • dal 22 maggio al 6 giugno 2021
    • Piana delle mele

I più visti

  • Il centro commerciale Centro D’Abruzzo cerca aspiranti Influencer

    • Gratis
    • dal 21 aprile al 12 maggio 2021
    • Centro Commerciale "Centro d'Abruzzo"
  • Festa di San Giustino: a Chieti arriva il segretario di Papa Francesco

    • dal 10 al 11 maggio 2021
    • Cattedrale San Giustino
  • L'associazione Le Tre Melarance presenta online il corto ambientato a Chieti Sei la mia vita

    • Gratis
    • dal 23 aprile al 31 maggio 2021
    • Online
  • Riapre il museo universitario di Chieti

    • dal 3 al 28 maggio 2021
    • Museo Universitario di Chieti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento