menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro, danza e musical: le stagioni di Atessa e Gessopalena

Due calendari ricchi di appuntamenti promossi dall’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo nei teatri comunali di Atessa e Gessopalena. La stagione debutta il 20 novembre alle 21 al teatro Di Iorio di Atessa con lo spettacolo “Chiedo i danni” di e con Grazia Scuccimarra

Due calendari ricchi di appuntamenti quelli che l’ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, Ente promosso e finanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, propone al pubblico dei teatri di Atessa e Gessopalena: spettacoli teatrali, danza, teatro per ragazzi e tanta comicità per allietare la Stagione invernale dedicata agli amanti della cultura.

Debutta il 20 novembre alle 21.00 la Stagione del Teatro Di Iorio di Atessa con lo spettacolo “Chiedo i danni” di e con Grazia Scuccimarra. Due ore brillanti e scoppiettanti sul palcoscenico in cui l’attrice, punterà il dito contro i paradossi della società una satira serrata e mordente, un esilarante corso di orientamento “all’esistere”, una lezione semplice e irrevocabile, diretta e micidiale, arguta e sofisticata, nello stile intelligente, appassionato e coerente tipico di Grazia Scuccimarra. Il 4 dicembre alle 21.00 Giobbe Covatta presenta al pubblico la sua personalissima versione de “La Divina Commedia” dai contenuti e dai commenti spassosi ed esilaranti trattando, tuttavia temi seri e drammatici in pieno stile Covatta. Il 19 febbraio Vanessa Gravina e Edoardo Siravo saliranno sul palco del Di Iorio con “Fraintendimenti d’Amore” un recital fatto di letture e poesie, accompagnati da musica dal vivo. Una rappresentazione teatrale in cui parole, gesti e recitazione si fondono con ironia e passione, uno spettacolo dove l’amore viene raccontato attraverso i testi della letteratura italiana e internazionale dall’eccelsa bravura dei due attori. Gli appassionati di musical il 18 dicembre alle 21.00 non potranno mancare all’appuntamento con “C’era una volta il musical” della Compagnia dell’Alba, mentre se amate le performance di danza la Compagnia del teatro Instabile di Aosta “TIDA” presenterà “Quintetto”, l’11 dicembre alle 21.00, uno spettacolo che mette in scena con esilarante comicità il problema della “crisi”, che tanto attanaglia l’Italia da nord a sud. Serata all’insegna delle sane risate il 29 gennaio ore 21.00 con il comico abruzzese Vincenzo Olivieri e il suo “Abruzzese 2.0 – dalla transumanza al we transfer”, uno spettacolo in cui il comico racconta l’Abruzzo e i suoi cambiamenti dall’epoca dei pastori a quello che è oggi.

La domenica pomeriggio il Di Iorio sarà ad appannaggio esclusivo del Teatro dedicato ai più piccoli: primo appuntamento il 22 novembre alle 17.00 con la più classica delle fiabe “Hansel e Gretel” della Compagnia TFU di Perugia. Secondo appuntamento il 3 gennaio per rivivere le avventure del discolo “Gian Burrasca” della Compagnia Arterieteatro e delle sue zie zitelle e disperate. Il 14 febbraio sarà la volta de “Il Topolino che scoprì il mondo” della Compagnia Teatrombrina. La rassegna dedicata ai più piccoli si chiuderà il 6 marzo con il classico dei classici per eccellenza “Cenerentola” di Nata Teatro sempre alle ore 17.00.

Il 15 gennaio alle 21.00 “La Matresse” del Gruppo Laser Silvi inaugurerà l’VIII rassegna di teatro comico e dialettale Drago d’Oro, questi gli appuntamenti che seguiranno alla prima serata: il 22 gennaio alle 21.00 “Otuono è Marzo” della Compagnia teatrale Skenè; 5 febbraio ore 21.00 la Compagnia Il Carrozzone di Morro d’Oro con “Nin mi ci friche chiù”; il 12 febbraio la Compagnia Teatrale “I Marruccini” con “La speranza è l'uteme a murì”; il 4 marzo la Compagnia de I Giovani Amici del Teatro con “hi da minì ngì mmè”; l’11 marzo la Bottega del Sorriso in scena con “La cosa chiù belle”, si conclude il 18 marzo con l’Associazione culturale Il Drago d’Oro che porta in scena “Lo sposalizio perfetto”.

Anche la Stagione del Teatro Comunale Finamore di Gessopalena aprirà i battenti con l’ecletticità di Grazia Scuccimarra e del suo lavoro “Chiedo i danni”, in scena il 21 novembre alle ore 21.00. Il 22 gennaio sarà la volta di Vincenzo Olivieri e il suo “Abruzzo 2.0” e  il 20 febbraio Vanessa Gravina e Edoardo Siravo replicheranno “Fraintendimenti d’Amore” alle ore 21.00. Due repliche anche per danza e musical per chi li avesse persi ad Atessa il 12 dicembre ore 21.00 di nuovo in scena il Teatro Instabile di Aosta con “Quintetto” mentre, il 5 gennaio torna “C’era una volta il musical” sempre alle 21.00.

E anche le domeniche di Gessopalena saranno dedicate al teatro per ragazzi, tre gli appuntamenti. Si comincia con una delle fiabe più classiche e conosciute di sempre il 29 novembre alle 17.00 in scena “Il Gatto con gli stivali” della Compagnia dei Guardiani dell’Oca. Il 17 febbraio alle ore 17.00 il Teatro Bertold Brecht in scena con “I racconti di Fernando” uno spettacolo, frutto di una ricerca sulle possibili interazioni tra il teatro di figura, il teatro d'attore e quello di strada, che cerca attraverso un cantastorie di raccontare un'epoca, dagli anni prima del grande conflitto ai nostri giorni. La rassegna si conclude il 6 marzo con “Pinocchio Pastrocchio” dei Teatri Comunicanti, la storia di un bambino che ha due genitori che lo trascurano e che decide di costruirsi un pupazzo che, come Pinocchio il burattino, prende vita e fugge incontrando strani personaggi sul suo cammino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento