Eventi Centro Storico

Settimana Mozartiana: standing ovation per il Requiem, Palazzo Lepri unica novità

Si alza il sipario sulla XVI edizione della kermesse che non parla solo di Mozart. Tanta gente al Requiem in cattedrale ma sembrano lontani i tempi del pienone in città. Per fare un bilancio bisognerà aspettare le prossime serate

Palazzo Lepri

Con le note suggestive del Requiem in re minore dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese è partita ieri sera la XVI edizione della Settimana Mozartiana. Affollatissima la cattedrale di Chieti dopo le 20,30 per il concerto inaugurale, introdotto da monsignor Bruno Forte e conclusosi con un applauso interminabile e una standing ovation per l’orchestra diretta dal Maestro Marcello Bufalini.

Rispetto agli anni d’oro della kermesse c’era decisamente meno gente nelle altre zone del centro, anche se la città era un tripudio di tavolini all’aperto che i titolari di bar e pizzerie, anche grazie alla riduzione dell’80% della Tosap, hanno allestito per l’occasione.

Molto apprezzati il concerto in piazza San Giustino, salotto grandi eventi, con “Meeting”, il concerto della pianista dei film Rita Marcotulli assieme ad Ares Tavolazzi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria, lo spettacolo sulla vita di Mozart a cura degli allievi dei corsi di recitazione del Marrucino coordinati da Giuliana Antenucci all’esedra dell’Antica Pescheria, il salotto più classico al Chiostro di Palazzo Martinetti Bianchi con  gli allievi del Conservatorio di Pescara. Mentre dame e cavalieri sfilavano lungo corso Marrucino, Porta Pescara inaugurava l’angolo jazz della Settimana con Rik Pellegrino e il suo quintetto e Palazzo Lepri apriva le porte alla città con il concerto dei Cinedelika e la particolare performance del ballerino teatino Orlando Izzo. Questa location, che fino alla fine degli anni Novanta ospitava una scuola privata, è tornata a nuova vita in questi giorni ed è stato uno dei salotti che ha più incuriosito il pubblico che arrivava in continuazione.

Pochi i negozi rimasti aperti e tante le polemiche dei commercianti delle zone non direttamente a ridosso dei salotti. Nonostante questo, ieri sera un nuovo negozio di abbigliamento maschile, Vietrò, ha inaugurato lungo corso Marrucino in pieno periodo di saldi estivi. 

Tre infine, le mostre inaugurate per l’occasione: la personale di fotografia di Daniele De Luca "50 Sfumature di Teate" al foyer bar del teatro Marrucino, la collettiva Moz’Art a Palazzo de’ Mayo e l’esposizione di abiti di ispirazione settecentesca di Nicola Trotta alla Bottega d’arte della Camera di Commercio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana Mozartiana: standing ovation per il Requiem, Palazzo Lepri unica novità

ChietiToday è in caricamento