rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Eventi San Martino sulla Marrucina

San Martino sulla Marrucina, oltre 500 persone alla rappresentazione vivente del miracolo del santo

Processione con i bambini e rappresentazione in piazza, a seguire musica e degustazioni: il ricavato servirà a restaurare la statua di San Martino

Si è svolta, venerdì 11 novembre, a San Martino sulla Marrucina la festa in onore del santo che dà il nome al paese marrucino e la cui effigie è raffigurata nell’araldica civica del Comune: San Martino di Tours. L’evento ha visto la partecipazione di oltre 500 persone, che hanno potuto vivere una serata all’insegna della sacralità, della cultura, delle tradizioni ed infine di sano divertimento, resa possibile grazie alla partecipazione attiva della parrocchia, dell’amministrazione comunale e di tutte le associazioni che insistono sul territorio martinese, che lavorando di squadra hanno permesso il raggiungimento di un risultato straordinario.

Dopo la messa celebrata da don Giacinto Nykiema, si è svolta per le vie cittadine la processione in onore del santo, durante la quale i bambini martinesi hanno indossato un piccolo mantello, emblema principale del miracolo, ed hanno portato una lanterna a simboleggiare l’estate di San Martino. Al termine della processione i partecipanti si sono riuniti nell’area antistante la piazza del Monumento, dove hanno potuto assistere al momento più caratteristico, la rappresentazione vivente del “miracolo di San Martino”.

Alessandro Taraborrelli, accompagnato dal bellissimo cavallo Tex Bar, ed Alfredo De Grandis hanno interpretato magistralmente rispettivamente San Martino di Tours ed il mendicante, rivelatosi poi essere Gesù. Lo spettacolo è stato caratterizzato da momenti intensi e suggestivi, accolti dall’entusiasmo e dagli applausi dei numerosissimi spettatori presenti.

Il sindaco Antonio Masciarelli ha manifestato tutta la sua soddisfazione per la perfetta riuscita dell’evento: “Oggi abbiamo assistito realmente ad un piccolo miracolo, nel quale una comunità intera si è stretta intorno alle proprie culture e tradizioni, ispirata dal messaggio di San Martino di Tours, che risiede nella santità della semplicità dei piccoli gesti. Sono fiero del lavoro che stiamo facendo, che ha come principale obiettivo la sana crescita e lo sviluppo di un paese con delle potenzialità enormi.”

La serata è proseguita con la degustazione dei prodotti tipici della giornata: panini con salsiccia, caldarroste e vino novello, il tutto accompagnato da ottima musica. Tutto il ricavato sarà devoluto alla parrocchia di San Cristinziano, per il restauro della statua di San Martino.

san martino e il mendicante

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Martino sulla Marrucina, oltre 500 persone alla rappresentazione vivente del miracolo del santo

ChietiToday è in caricamento