menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roccamontepiano, domenica si celebra la festa "piccola" di San Rocco

Nel santuario del patrono si terrà la premiazione della sfilata delle conche, la processione e la benedizione con il pane di San Rocco

L'ultima domenica di aprile la comunità roccolana  celebra la festa piccola di San Rocco. La tradizione vuole che grazie al santo pellegrino ed alla sua intercessione, in paese terminò l'ondata epidemica della spagnola che tra il 1918 e il 1920 decimò milioni di persone in tutto il mondo. Il culto di Roccamontepiano per San Rocco, però,  è molto pià antico ed è legato a un leggendario soggiorno del pellegrino taumaturgico in una grotta dove sopravvisse grazie ad una sorgente la cui acqua, in seguito, fu ritenuta curativa.

Tra riti dell'acqua e tradizione popolare  sono moltissimi i devoti e fedeli che si recano nella grotta per bagnarsi in segno di cura e per chiedere la guarigione o preservare la salute. A San Rocco sono state attribuite proprietà curative, un rituale di devozione  che va oltre i confini territoriali del paese.

Anche in questa festa, molto più intima dei giorni affollati del ferragosto, da diversi anni si è arrichita della consegna dei pani benedetti a fine processione in ricordo del tozzo che il cane donava a San Rocco per sopravvivere nei periodi di isolamento. Il boccaletto in ceramica con l’effige del santo pellegrino è diventato un simulacro tipico delle famiglie abruzzesi.

Il programma prevede la celebrazione delle sante messe alle  8e30, 11 e alle 18 con la processione devozionale.

Alle 19 la benedizione e dono dei pani e la premiazione della Sfilata delle Conche 2018 Alle ore  20e30 lo spettacolo musicale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento