Eventi

A Rapino si è costituita la commenda dei cavalieri dei templari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Nasce a Rapino, in provincia di Chieti, la commenda dei Cavalieri Templari grazie all'associazione socio- culturale C.E.S.I. e del suo presidente Giustino Bruno, Gran Maestro dei Cavalieri e Dame Templari. La commenda ha quale obiettivo quello di far proselitismo per difendere i valori della religione cattolica, anche attraverso l’organizzazione di giornate fuori porta di culto religioso, nonchè partecipazioni a processioni religiose e riti importanti che caratterizzano la nostra regione.

Chi fosse interessato a partecipare può telefonare al 351 0256623.  La nascita dell'ordine dei Templari si colloca nella Terrasanta al centro delle guerre tra forze cristiane e islamiche scoppiate dopo la prima crociata indetta nel 1096. In quell'epoca le strade della Terrasanta erano percorse da pellegrini provenienti da tutta Europa, che venivano spesso assaliti e depredati. Per difendere i luoghi santi e i pellegrini, nacquero diversi ordini religiosi.

Nel corso della sua esistenza l'Ordine templare svolse sostanzialmente tre azioni, oltre a quella religiosa: l'attività militare, la coltivazione delle terre, la gestione di sistemi economici e finanziari. Dal punto di vista organizzativo infine, si potevano distinguere sommariamente quattro tipologie di confratelli: cavalieri, equipaggiati come cavalleria pesante; sergenti, equipaggiati come cavalleria leggera, provenienti da classi sociali più umili dei cavalieri; fratelli di mestiere e i fattori, che amministravano e operavano nelle proprietà dell'Ordine; cappellani, che erano ordinati sacerdoti e curavano le esigenze spirituali dell'Ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Rapino si è costituita la commenda dei cavalieri dei templari
ChietiToday è in caricamento