rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Eventi Centro Storico / Via di Porta Pescara

I Buskers alternativi a Porta Pescara, in forse la manifestazione ufficiale

Il Comune non ha i soldi per contribuire al Chietinstrada Buskers festival. A Porta Pescara intanto i gestori si organizzano per un festival alternativo "Artisti distra..tti" con giocolieri, fuochisti, musicisti e visite guidate il 14, 15 e 16 agosto

I buskers alternativi sono a Porta Pescara. I commercianti e i gestori dei locali (Cueva Brigante, La Tintoria, Glory Days, Malto&Co, ristorante Mangiafuoco, pasticceria da Lorenzo, Taverna Teate, ristorante Paradiso e molti altri) uniscono le forze e regalano alla città “Artisti distra..tti”: tre serate di musica, giocoleria e animazione tra via Toppi, Porta Pescara e i vicoli del’antico quartiere Trivigliano, che non è stato incluso, al pari delle scorse edizioni, nella rassegna Chietinstrada Buskers Festival del 14, 15 e 16 agosto.

AUTOTASSATI - “Ci siamo autofinanziati per regalare al quartiere, dove in tanti hanno investito, tre giorni di festa: mangiafuoco, clown, musicisti e maghi, tutti abruzzesi, animeranno gli angoli di queste splendide vie tutte le sere dal 14 al 16 agosto” spiega il portavoce dei gestori Niki Sprecacenere, che si è messo in prima fila per organizzare l’evento che ora, da ciliegina sulla torta del Chietinstrada, rischia di diventare il pan di spagna. 

IL COMUNE NON HA I SOLDI - E’ delle ultime ore infatti, la notizia che il Comune di Chieti non può più contribuire economicamente al festival degli artisti di strada. “Non c’è la copertura dei circa 37 mila euro destinati all’evento nel bilancio previsionale 2015”, è quanto trapela da Palazzo d’Achille, facendo intendere che questo è solo il primo di una lunga serie di tagli ai contributi destinati alle manifestazioni.

A questo punto l’associazione Chietinstrada, che ogni anno organizza la manifestazione, dovrà contare solo sulle proprie forze e sugli sponsor privati. La kermesse sembra comunque salva, anche se a questo punto gli spettacoli potrebbero essere ridotti alla sola piazza San Giustino, più qualche performance lungo corso Marrucino, dove si parla di una possibile notte bianca. Le sorti del Chietinstrada e dell’anteprima, che era stata annunciata il 13 agosto in viale Benedetto Croce, saranno più chiare dopo la riunione al Comune a cui parteciperanno l’assessore agli Eventi Antonio Viola e Giovanni Di Paolo dell’associazione Chietinstrada. 

GLI APPUNTAMENTI CERTI - A prescindere da questo, Porta Pescara e dintorni faranno la loro parte con la loro mini-rassegna che invece sta già riscuotendo grandi consensi e c’è da scommettere che in quei giorni gran parte dei riflettori saranno puntanti su Porta Pescara. “Oltre agli artisti di strada e ai loro spettacoli itineranti, il 16 ci sarà la visita guidata del quartiere con ScopriTeate: partenza dalle ore 20 dall’arco di Porta Pescara” informa Sprecacenere. In linea con l’anima dell’evento, il programma di “Artisti distra..tti”  verrà presentato a giorni con una conferenza stampa in strada.

E ci sono anche altre iniziative collaterali ai Buskers: il Templum Cafè, in via Marco Vezio Marcello, durante la tre giorni di Ferragosto, organizzerà serate di pizzica salentina e musica caraibica. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Buskers alternativi a Porta Pescara, in forse la manifestazione ufficiale

ChietiToday è in caricamento