Venerdì, 22 Ottobre 2021
Eventi Chieti Scalo

Eventi Scalini: Nek e la Notte gialla animano piazzale Marconi a settembre

Presentata la rassegna che torna a Chieti Scalo con tutte le precauzioni. Sabato 18 settembre il concerto acustico di Nek con prenotazione obbligatoria

“Una rassegna che mancava da tempo, una promessa mantenuta” così il vicesindaco Paolo De Cesare ha presentato gli Eventi Scalini 2021 che a settembre torneranno ad animare la parte bassa della città coinvolgendo i commercianti, con appuntamenti anche nelle periferie e il clou con il concerto di Nek, sabato 18 settembre. La serata sarà accompagnata da altri piccoli eventi nelle strade adiacenti piazzale Marconi, dove il cantante si esibirà, mentre la Notte gialla predisporrà l’apertura dei negozi oltre l’orario solito.

Tra gli altri appuntamenti presentati questa mattina in conferenza stampa nella Delegazione comunale di Chieti Scalo dal sindaco Diego Ferrara, dagli assessori a Eventi e Commercio Paolo De Cesare e Manuel Pantalone e da Emanuele La Plebe che collabora all’organizzazione di alcune delle manifestazioni quelli di sabato 11 settembre, con Adolfo Sebastiani e il tributo alla musica di Adriano Celentano e a Brecciarola, dove domenica 12 settembre si esibiranno I 4 Santi. Venerdì 10 settembre ci sarà una serata di danza in piazzale Marconi, il 16 settembre Anfass& Friends con i ragazzi interpreti di una serata dedicata all’attività dell’associazione, venerdì 17 settembre serata di gala che metterà insieme tutte le associazioni culturali che hanno collaborato agli eventi estivi teatini.

“Lo spirito è positivo è propositivo –ha aggiunto De Cesare -  organizziamo anche questa importante rassegna per arricchire l’estate teatina che finora, contrariamente a quanto dice qualcuno, sta ottenendo un ottimo successo sia come partecipazione, sia a livello di qualità e organizzazione. Lo facciamo in modo da ragionare su un cartellone unico, offrendo alla città spettacoli in sicurezza: in attesa di Nek, la rassegna Chieti sotto le stelle proporrà un altro big della musica italiana, qual è Fabio Concato, che l’11 agosto si esibirà alla villa comunale. Sia questo che quello del 18 settembre, saranno eventi in bolla, circoscritti, fruibili con green pass e prenotazione su Ciaotickets, al costo simbolico di 1 euro”.

"La città ha avuto tante emergenze, non ultima quella dell’acqua, che stiamo vivendo drammaticamente in questi giorni – così il sindaco Diego Ferrara – per questo le serate a cui sto volontariamente partecipando e che sono molto partecipate anche dai cittadini, rappresentano molto per la nostra comunità. C’è tanto pubblico ai tantissimi eventi che, pur fra mille difficoltà, siamo riusciti a mettere in campo e vedere tante persone e il tutto esaurito ad appuntamenti grandi e piccoli è stato piacevole e significativo. È segno che la partecipazione materiale, nonostante le problematiche economiche, sanitarie e sanitarie, è espressione del bisogno di emozionarsi, di trovare nel benessere immateriale, sollievo per il vissuto di questi mesi. L’arte e le manifestazioni sono la cosa più importante, ora, per riavvicinare le persone, per alimentare nuova solidarietà”.
 
“Il cartellone è un fatto oggettivo, perché torniamo a dare alla città tanti eventi, lavorando in modo che si possa dare un’offerta ampia, di qualità ed eterogenea – ha commentato l’assessore al Commercio Manuel Pantalone – Sarà un dovere da parte nostra invitare tutte le attività commerciali a stare aperte per fruire dei benefici derivanti dal concerto e dall’attrattività che sarà in grado di sollecitare. Un format destinato a crescere e a migliorare negli anni a venire, su cui lavoreremo subito, alla fine di questa estate, con la speranza che la pandemia passi”.

Emanuele La Plebe ha illustrato il format della I edizione della Notte gialla: “La città si tinge di giallo, il colore della luce come segno di rinascita e cercheremo di vestire la città con dei nastri gialli, coinvolgendo anche le attività commerciali. Ovviamente con i limiti che avremo quest’anno. Ci saranno anche le cover band: dei Depeche mode, dei Pink Floyd, degli 883 come cornice del concerto di Nek. L’avremmo voluto fare in una condizione più libera – ha concluso - ma cerchiamo nel limite che ci consente il momento di fare una cosa dignitosa. Dopo 5 anni di assoluta mancanza di programmazione e di nomi, oggi cerchiamo di riportare qui ciò che lo Scalo chiedeva”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi Scalini: Nek e la Notte gialla animano piazzale Marconi a settembre

ChietiToday è in caricamento