rotate-mobile
Eventi

Musei aperti domenica, Chieti celebra il Guerriero di Capestrano 80 anni dopo

"La Civitella" e "Villa Frigerj", inaugurano "80 anni dopo RiComunichiamo il Guerriero di Capestrano": tavola rotonda, lettura animate ed esposizione di carte inedite che ricostruiscono la storia del simbolo d'Abruzzo

Torna il 7 dicembre #DomenicalMuseo: musei e le aree archeologiche saranno visitabili gratuitamente anche a Chieti.

Per l’occasione “La Civitella” e “Villa Frigerj”, inaugurano “80 anni dopo RiComunichiamo il Guerriero di Capestrano”. L’evento organizzato della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Abruzzo in collaborazione con il Comune che attraverso l’esposizione di carte inedite dell'archivio storico ricostruisce la storia del Guerriero di Capestrano a 80 anni dalla prima esposizione.

Domenica 7 dicembre al Museo “La Civitella”, dalle 9, è prevista una tavola rotonda sul tema “Il Guerriero di Capestrano e l’identità regionale: la sfida dell’Expo’ 2015” e la proiezione di due video d’arte che raccontano con voce nuova alcune scene di vita del guerriero e ripercorrono le tappe del suo rinvenimento, fino agli incontri con le personalità della politica, della cultura e dell’arte che hanno contribuito a fare diventare questa statua il simbolo dell’identità abruzzese.

A “Villa Frigerj”, nel pomeriggio, dalle 16, verranno presentati due cartoni animati realizzati  nell’ambito de “Il museo in …click” liberamente tratti  da testi e disegni degli alunni delle scuole di Chieti (Istituto Comprensivo 3 e Istituto Comprensivo 4)  che bambini e genitori potranno scaricare già al termine del pomeriggio sui propri cellulari tramite QRCode.  Il Teatro del Paradosso di Loreto Aprutino proporrà la lettura animata di brani scelti dal carteggio inedito della Soprintendenza per i Beni Archeologici, mentre le associazioni culturali “Oltre Museo” e “Mnemosyne” cureranno le visite guidate ai due Musei archeologici cittadini.

L’iniziativa, che si svolgerà in concomitanza alla “Giornata Nazionale dell’Archeologia e segna l’avvio di una serie di eventi celebrativi che si svolgeranno nel corso del 2015 che culmineranno con la partecipazione all’Expo di Milano con l’ intento di rilanciare l’identità regionale attraverso l’immagine del Guerriero.

In particolare, presso la Camera di Commercio di Chieti, saranno esposte le carte inedite custodite nell’Archivio Storico della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo che ricostruiscono la storia del Guerriero di Capestrano dal suo rinvenimento alla prima esposizione, seppure parziale, presso il Museo Nazionale di Roma, fino all’attuale collocazione, stabilita nel 1959 alla presenza del Presidente della Repubblica, Giovanni Gronchi, che inaugurò il Museo di Villa Frigerj.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei aperti domenica, Chieti celebra il Guerriero di Capestrano 80 anni dopo

ChietiToday è in caricamento