menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alfredo Paglione

Alfredo Paglione

Natale in arte: al museo Barbella visite guidate gratuite alla collezione Paglione

La Fondazione Immagine per il 27 e il 29 dicembre organizza visite guidate gratuite con l'esperta d'arte

Pausa d'arte tra un cenone e una tombolata: martedì 27 e giovedì 29 dicembre la “Fondazione Immagine” Arte e Scienza di Alfredo e Teresita Paglione, in collaborazione con il Comune di Chieti, organizza una serie di visite guidate gratuite alla collezione “Arte per Immagine” esposta al Museo Barbella. La più importante e significativa donazione di opere d’arte di autori italiani e di scuola spagnola (da Sassu a Manzù, da De Chirico a Campigli, da Ortega a Mirò, solo per citare alcuni nomi) fatta all’Abruzzo da Alfredo Paglione sarà illustrata ai visitatori dalla dottoressa Elsa Betti.

La collezione, riaperta al pubblico a ottobre scorso, consiste in un complesso logico e strutturato di 101 opere, tele e sculture che contribuisce in maniera fondamentale a porre il Museo Barbella ai primi posti di una ideale classifica nazionale.

LE VISITE - A numero programmato di trenta persone per ciascun turno, si svolgeranno alle ore 10, alle 11 e alle 12. Il giorno 27 sarà riservato alla illustrazione dei capolavori degli autori italiani; il 29 a quella degli autori di scuola spagnola. Per prenotarsi è sufficiente telefonare al centralino del Museo Barbella (0871.330873) da martedì a sabato dalle 9 alle 13; il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 18.

"Le visite guidate rientrano tra le iniziative che la Fondazione Immagine svolge per la valorizzazione e la messa a disposizione del più vasto pubblico, e dei giovani in particolare, della donazione artistica e intellettuale dei coniugi Paglione" sottolinea in una nota il presidente Luciano Di Tizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento