Luce...e respiro, mostra di Omar Galliani alla galleria La Nuova Forma

La Galleria La Nuova Forma di Lanciano presenta “Luce…e respiro”, personale dell’artista Omar Galliani. La mostra inaugura sabato 5 maggio alle ore 18 e resterà fino al 19 maggio.

Il disegno è il grande protagonista della mostra “Luce…e respiro” dedicata a Omar Galliani, grande maestro dell’arte contemporanea, noto in tutto il mondo. Con l’esposizione di venticinque ritratti femminili, l'esposizione celebra l’ineguagliabile maestria tecnica dell’artista emiliano che con la  fatica e la magia del tratto di grafite infonde poesia alle sue creazioni.

Il linguaggio di Galliani rintraccia le sue radici nell’arte italiana rinascimentale; egli assorbe la tecnica del disegno dai grandi maestri del passato e, attraverso essa, cerca il contatto  con l’uomo contemporaneo. Galliani ritrae fisionomie femminili del nuovo millennio e le arricchisce di suggestioni leonardesche, dando forma ad un dialogo serrato tra la preziosa eredità artistica cinquecentesca e la fugacità dell’oggi.

Le donne rappresentate dall’artista rapiscono l’osservatore con il loro enigma temporale; in ogni tavola esse spingono lo sguardo a valicare il confine della superficie dell’opera. L’osservatore si perde nella traccia della grafite, fino a trasformare l’osservazione in contemplazione e ricerca della propria interiorità. Galliani, attraverso un paziente, lento disegnare, avvolge i suoi soggetti nell’oscurità per affidare alla luce il compito di rivelarli, infondendo ad ognuno di essi il respiro del mistero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Nelle parrocchie di San Salvo c'è la "Family week"

    • dal 14 al 21 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento