Martedì, 18 Maggio 2021
Mostre Centro Storico / Corso Marrucino

Inaugurata la 15^ mostra di bozzetti artistici del Maestro Giuseppe Di Iorio

Nell'atrio del liceo classico G.B. Vico di Chieti, dal 16 aprile e fino al Sabato Santo sarà possibile visitare la mostra dedicata al Venerdì Santo

Da sinistra: Frank William Marinelli, Giuseppe Di Iorio, la vicepreside del Vico Alessandra Petrosemolo, il prefetto Giacomo Barbato

Anche il prefetto di Chieti Giacomo Barbato ha preso parte all'inaugurazione della 15esima mostra di bozzetti artistici realizzati dal Maestro Giuseppe Di Iorio, presepista teatino che da decenni espone le sue opere realizzate con la canna vegetale.

Nell'atrio del liceo classico G.B. Vico di Chieti, dal 16 aprile e fino al Sabato Santo sarà possibile visitare la mostra con le statue del Venerdì Santo a Chieti, organizzata dall'associazione musicale culturale “Arabona” di Frank William Marinelli, in collaborazione con il liceo diretto dalla professoressa Paola Di Renzo.

I bozzetti di Di Iorio sono stati molto apprezzati, in passato, anche a Napoli, nel 2003, al concorso “Montorsolo Enzo”, nel 2004 a Marsiglia in Francia nel Consolato Italiano, nel 2005 a Filadelfia in Pennsylvania negli Stati Uniti nella Basilica di Santa Monica e in tanti altri luoghi abruzzesi. ù

Da cinque anni le sue opere in occasione della settimana santa sono esposte nel liceo Classico, nella sua Chieti, nonostante le numerosissime richieste.

"Il maestro Di Iorio, socio della nostra associazione e artista componente del gruppo Mostre d’Arte Arabona - commenta Marinelli - è una delle eccellenze della città di Chieti che ha portato la sua arte, con i presepi e i bozzetti artistici, in tutto il mondo. Il liceo Classico, fulcro culturale della città, è il luogo perfetto per esporre le sue opere. Siamo molto contenti della visita del prefetto nella ricorrenza del 15° anno della mostra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la 15^ mostra di bozzetti artistici del Maestro Giuseppe Di Iorio

ChietiToday è in caricamento