A Palazzo de' Mayo la mostra "Senza confini. Donne da Oriente a Occidente, tra identità e diritti"

Apre al pubblico venerdì 11 settembre, a Palazzo de' Mayo, a Chieti, la mostra d’arte "Senza confini. Donne da Oriente a Occidente, tra identità e diritti". Sarà possibile visitarla fino al 22 novembre. 

L'edificio barocco nel centro di Chieti ospita anche la musica. Dall'11 al 13 settembre, alle ore 20.30, nel teatro giardino di Palazzo de’ Mayo, si esibirà la band ‘NeaCo’ - Neapolitan Contamination’, con ingresso gratuito. Tutti gli eventi saranno svolti nel rispetto delle prescrizioni sanitarie sul Covid-19 ed è obbligatoria la prenotazione.

La band NeaCò suonerà le canzoni classiche napoletane re-interpretate per avviare un dialogo tra vari popoli e comunità.

La mostra ‘Womahr’’, finanziata dal Ministero degli Esteri per promuovere l'agenda ventennale Onu, è composta da 12 opere di uomini e 12 opere di donne

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Prosegue "La virtuale": la mostra fotografica interattiva che si può visitare 24 ore su 24

    • Gratis
    • dal 1 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
  • "Abruzzo attraverso la storia": mostra fotografica virtuale di Franco Novecento Buttiglieri

    • dal 21 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Museo Universitario delle Scienze Biomediche

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Prosegue "La virtuale": la mostra fotografica interattiva che si può visitare 24 ore su 24

    • Gratis
    • dal 1 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
  • Casoli città della memoria: videoconferenza dell'istituto "Algeri Marino"

    • solo oggi
    • 27 gennaio 2021
    • online
  • "Abruzzo attraverso la storia": mostra fotografica virtuale di Franco Novecento Buttiglieri

    • dal 21 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Museo Universitario delle Scienze Biomediche
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento