menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grandi cuochi al centro espositivo della Camera di commercio per "Meet in cucina"

Lunedì 29 gennaio la quarta edizione della rassegna che dà voce ai cuochi stellati e alle eccellenze della cucina

Pane, seppie, carciofi, battuto di pecora, ravioli dolci, pannocchia di mare: sono alcune delle specialità che i grandi cuochi abruzzesi prepareranno domani, lunedì 29 gennaio al Centro Espositivo della Camera di Commercio per la quarta edizione di Meet in cucina.

Dalle 9,30 alle 18,30 riflettori accesi sulla ristorazione abruzzese e sulle sue eccellenze agroalimentari. Gli ospiti d’onore saranno Valentino Mercattili, abruzzese di nascita e chef storico del San Domenico di Imola da poco insignito dalla guida Michelin con il premio “Qualità nel Tempo” e Anthony Genovese, chef e patron de Il Pagliaccio a Roma, due stelle Michelin e tre forchette dalla guida Gambero Rosso. Presenti anche alcuni dei migliori cuochi abruzzesi a partire da Niko Romito, Mattia e Marcello Spadone, Nicola Fossaceca, Davide Pezzuto e alcuni dei cuochi che si sono messi in luce più di recente come Enzo Di Pasquale e Matteo Crisanti.

Nel corso di Meet in Cucina Abruzzo 2018 gli chef coinvolti svilupperanno un lavoro tecnico su uno o più prodotti/ingredienti tipici del territorio in collaborazione con l’assessorato regionale alle Politiche Agricole per realizzare una nuova preparazione.

Il meeting dei cuochi è un format ideato dal giornalista Massimo Di Cintio e promosso con Andrea Di Felice e Lorenzo Pace, presidente e segretario dell’Unione Cuochi Abruzzesi,patrocinato da Federazione Italiana Cuochi, Comune di Chieti e assessorato alle Politiche Agricole della Regione Abruzzo, Slow Food Abruzzo e Qualità Abruzzo, con la partecipazione dell’Istituto alberghiero “Di Poppa-Rozzi” di Teramo e del sodalizio Lady Chef Abruzzo. "Un momento annuale di incontro sui temi di attualità e un’occasione per accendere i riflettori sullo stato della cucina regionale in un momento di grande fermento in Abruzzo, che può contare su una nuova generazione di cuochi poco meno o poco più che trentenni che dimostrano coraggio e desiderio di emergere ma soprattutto desiderio di rappresentare il presente e il futuro agroalimentare di questa regione” sottolinea Di Cintio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento