"L'attualità di Giorgio Pira - il valore delle città che non vogliono morire" a Palazzo Lepri

“L’attualità di Giorgio Pira - il valore delle città che non vogliono morire”: a Chieti, una mattinata d’incontro sulla cultura del rispetto, e sulla tutela dell’ambiente cittadino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

“Il valore delle città, che non vogliono morire – Unire le città per unire le nazioni”: un insieme di dibattiti – presieduto dal dott. Mario Olivieri, Presidente della. V^ Comm. Regione Abruzzo Sanità – ricco di riflessioni, di testimonianze, di esperienze la cui finalità è quella di promuovere l’incontro tra città, territori e realtà locali, favorendo il rispetto dei cittadini e del loro benessere.

L’evento, che si terrà sabato 7 ottobre, presso la Sala Convegno di Palazzo Lepri, in piazza Trento e Trieste, a Chieti, dalle ore 9:30 alle 13, vede la partecipazione di illustri nomi della scienza e del mondo dell’economia, ed è organizzato dalla Regione Abruzzo, con la partecipazione dell’Unità Valutativa Geriatrica. In particolare, all’interno di questa ricca mattinata, l’evento “Gli Anziani, una risorsa per la collettività” vede il contributo dell’Ingegner Carlo Iuculano, in veste di voce di Edos, uno dei principali player del settore socio sanitario in Italia, con all’attivo 16 strutture, di cui 5 proprio nel territorio abruzzese, dislocate tra la provincia di Chieti e dell’Aquila. L’ intervento avrà il titolo “RSA, valore sul territorio e sulla vita dell’anziano”, e sarà un focus preciso, un ritratto dell’attuale stato di salute delle RSA e del loro importantissimo ruolo che giocano nella società e nei meccanismi familiari, la cui impronta accompagna e supporta il quotidiano di migliaia di persone in Italia. Assieme all’Ing.Iuculano, saranno presenti con i loro interventi anche il presidente di 100 Città Contro il Dolore, il prof. D’Andrea; il prof. Onofri, direttore della Clinica Neurologica D’Annunzio, a Chieti; e Alfonso Pascale, presidente del CESLAM e Fondatore delle Reti Fattorie Sociali; ma anche il prof. Panzarino, il dr.Zito, Francesco Cancetta, fino ai rappresentanti di URBE, al presidente della Commissione Istituzionale della Regione Sicilia e alla presidente della cooperativa Alpha, controllo violenza sulle Donne, assieme alla presidente della commissione delle Pari Opportunità di Chieti.

Un appuntamento, questo del 7 ottobre, gratuito e aperto a tutta la cittadinanza, che concentra in poche ore un dibattito fertile, una visione chiara delle infinite possibilità che i centri offrono ai cittadini, e dell’importanza legata all’unione solidale tra città, come quelle di Chieti e Pescara.

Torna su
ChietiToday è in caricamento