Eventi Centro Storico

Il Presepe Vivente di Teate Nostra compie vent'anni

La manifestazione itinerante si svolgerà all'Epifania, dalle 16 alle 20.30. Ingresso libero da piazza Umberto I fino a Porta Pescara. La Sacra Famiglia interpretata da mamma, neonato e nonno

la conferenza stampa

Presentata la XX edizione del Presepe Vivente in centro storico a Chieti. La manifestazione itinerante si svolgerà martedì 6 gennaio dalle 16 alle 20.30 con ingresso da piazza Umberto I.

Circa 350 figuranti coordinati dall’associazione culturale Teate Nostra e provenienti da parrocchie, associazioni, gruppi religiosi, scout, daranno vita a numerose scene rappresentanti la Natività, i mercati e la vita dell’epoca. “La ventesima edizione del Presepe Vivente – ha dichiarato il sindaco Umberto Di Primio - testimonia la bontà di una iniziativa che ogni anno richiama migliaia di persone a Chieti per rivivere il più grande momento della Cristianità ovvero la nascita di Gesù. Come amministrazione siamo lieti di aver sostenuto lo sforzo dell’associazione “Teate Nostra”, che sin dalla prima edizione cura l’allestimento di un evento che anno dopo anno porta a Chieti sempre maggiori visitatori che possono così conoscere la città e apprezzare i suoi musei, le sue piazzette e i vicoli”.

L’evento è nato in forma mignon nel 1994, tra i vicoli della Civitella per poi allargarsi e spostarsi negli anni coinvolgendo piazze, slarghi e porticati del centro storico senza mai perdere la vocazione itinerante. “Il presepe di Chieti è uno dei primi che si caratterizza per essere itinerante – ha ricordato in conferenza stampa l’assessore Roberto Melideo - offrendo cioè al visitatore la possibilità di percorrere strade e piazze alla scoperta delle scene bibliche e dei mercatini in esse allestiti”. Il percorso di quest’anno si svilupperà da piazza Umberto I per snodarsi  lungo il centro storico (piazza de Laurentiis, largo Moricorvo, via Solario) e arrivare a Porta Pescara dove sarà collocata la Capanna della Natività.

“Qui – ha illustrato Luigi ‘Vanni’ Di Gregorio, presidente di Teate Nostra- la Sacra Famiglia sarà interpretata da una famiglia del Tricalle: madre figlio e nonno, ovvero Simone Balocchi di 4 mesi, Lucia Di Federico di 34 anni e Giuseppe Di Federico di 63. Un San Giuseppe volutamente più anziano della Madonna”. Lucia e Giuseppe anche l'anno scorso hanno partecipato al Presepe nelle stesse vesti. Non mancheranno gli animali, particolarmente apprezzati dai bambini, come le pecore, il bue e l’asinello. Quest’anno è in programma una mini processione del bambinello verso la cattedrale di San Giustino.

Per l’edizione del 2015 del Presepe Vivente, il Comune, unico sponsor della manifestazione contribuirà con ventimila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Presepe Vivente di Teate Nostra compie vent'anni

ChietiToday è in caricamento