Eventi

Il laboratorio dell'avvenire

Luogo di grande sofferenza, ma di autentici e profondi valori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Nel mondo della post - verità difficile individuare direzioni affidabili. Se non si detengono idonei strumenti di orientamento, individuare strade ed indicazioni giuste, informazioni o notizie attendibili, è pressoché impossibile. In un continuo bombardamento di annunci e notizie che corrono e si scatenano, per ogni ordine e genere, in ogni momento, nelle direzioni più disparate, bisogna attrezzarsi bene per non cedere alle sensazioni più seducenti o alle facili emozioni dell'inganno. Intuito, preparazione e capacità sicuramente, ma solo una lunga e provata esperienza possono aiutare ad evitare di cadere nei tranelli e nelle trappole anche le più banali o essere preda dei più squallidi raggiri. Nella politica degli ultimi tempi, la garanzia di uno spazio di verità e di un corretto impegno civico, è vero, si sta riducendo. Nonostante la disperazione di un quadro così desolante, restano comunque inalterate le possibilità di poter garantire buon senso. Sono dunque ancora affidabili gli strumenti che possono regolare l'impegno politico ed amministrativo per evitare sciagure e cataclismi. Nonostante la menzogna dilagante, è ancora facile riconoscere gli effetti dell'ambizione sfrenata, dell'ossessione da potere, ma soprattutto quello che riesce a generare l'infantilismo più deleterio: solo cattiverie, mortificazioni, pregiudiziali, divisioni, odio ed ostracismo. Un bel guaio per una società sorda ed indolente; occasione utile invece per una comunità che vuole mettersi in gioco per verificare dotazioni ed antidoti. Un laboratorio dinamico quello ortonese, più utile che mai, in questo momento di grandi decisioni, per la nostra tribolata terra d'Abruzzo. Un luogo di grande sofferenza dunque ma di autentici e profondi valori che incredibilmente riescono ad emergere e a riemergere per imporsi, anche se vittime di congiure e complotti, alle inquietanti congetture. Rinnovati, preparati, rinvigoriti e più vivi che mai per affrontare a viso aperto le sfide reali del futuro e regalare qualche emozione di vera gratificazione. La sicurezza di un vero futuro dunque solo nelle mani giovani, forti e soprattutto leali di chi può veramente garantire la giusta proposta. La sicurezza è solo nel rilancio delle politiche d'impegno civico, vero e concreto. Una comunità così articolata, in questo delicato momento storico, non può permettersi di fallire miseramente nelle fisime indolenti o nelle sperimentazioni rischiose o negli sfizi più disparati. È il momento delle grandi decisioni, è il momento di una giusta svolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il laboratorio dell'avvenire

ChietiToday è in caricamento