menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iconografia popolare: convegno e mostra a Pizzoferrato

All'incontro, il 3 aprile alle 11 nella Biblioteca comunale, ci saranno studiosi e operatori della cultura

 Nuovo appuntamento, il 3 aprile a Pizzoferrato con il laboratorio “Abitare la musica. Cantare l’architettura. – Residenza artistica e di ricerca” che, in collaborazione con il Comune, propone il convegno “Cultura e iconografia popolare – Meraviglia”.

All'incontro, che avrà inizio alle 11 nella Biblioteca comunale, ci saranno studiosi e operatori della cultura estesa: dall’architettura alla musica  dall’economia alla teologia, passando per l’arte e così via sino alla medicina.

"Ognuno è chiamato a restituire la propria visione del tema attingendo dalla propria area di studio o mestiere, creando un ponte di collegamento con l’Abruzzo e le sue menti- spiega Lisa La Pietra, direttore artistico di - Gli interventi devono essere un gancio per far emergere ciò che del nostro territorio è rimasto per troppo tempo sommerso e sepolto. Ho chiesto agli esperti di portare la loro esperienza per ampliare le nostre conoscenze, ma anche di indagare contatti, collegamenti, legami e contingenze relativi ad autori, di opere ad eventi incisivi, di cui non teniamo più conto, sopraffatti dalla storia e dagli sviluppi e dalle manifestazioni di altri territori non più significativi dei nostri”.

Nel pomeriggio, alle ore 16, si terrà l’inaugurazione di un evento interdisciplinare, presso la biblioteca del paese, sviluppato attorno al libro “Onda di sangue” di Martina Carminetti e Enrico Santodirocco, occasione nella quale il volume verrà presentato. Sarà possibile incontrare gli autori e assistere alla proiezione dei filmati e all’esposizione del percorso di creazione e realizzazione del racconto fantasy, dei luoghi e dei suoi personaggi, che continueranno a vivere al più presto in un nuovo editing sotto forma di fumetto.

Al contempo sarà messo a disposizione un diario in cui ognuno potrà riporre una propria ricetta, un proprio racconto di fantasia, la testimonianza di quanto gli sia a cuore un familiare, un amico, un oggetto, un evento o ciò che desidera.

A giugno saranno raccolti ed elaborati per costruire la trama dello spettacolo “Francesca. Voce di uno spazio. Luogo di un tempo”. Per la regia di Alberto Oliva, con Lisa La Pietra ed altri artisti che saranno rivelati in seguito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento