menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Miria Ciarma: memoria di una vita…una vita di memoria”, Chieti ricorda l'ex direttrice dell'archivio di Stato

Nel primo anniversario dalla scomparsa, iniziative culturali per rendere omaggio alla co-fondatrice del Comitato promotore del Club per l’Unesco di Chieti

Nel primo anniversario della scomparsa di Miria Ciarma, copromotrice del Comitato promotore per il Club per l’Unesco di Chieti, già direttrice dell’Archivio di Stato di Chieti, attiva protagonista della vita culturale non solo cittadina, unitamente alle ustituzioni in cui o con cui ha operato nel corso dell’attività  professionale, viene promossa l’iniziativa dal titolo “Miria Ciarma: memoria di una vita…una vita di memoria”.

Nel programma è prevista anche la riproposizione della mostra “1938-1948 dalle leggi razziali alla Costituzione”, da lei curata nel 2008, in occasione del sessantesimo della Costituzione Italiana e che viene riallestita nell’anno del 70° anniversario dell’entrata in vigore della Carta, quale più esemplare omaggio al ruolo e alla figura di rigorosa studiosa e appassionata divulgatrice.

L’inaugurazione della mostra è in programma giovedì 23 novembre, alle ore 17.30, nell’atrio del Palazzo della Provincia di Chieti.

Miria Ciarma è venuta a mancare il 26 novembre dell’anno scorso, a causa di un incidente stradale, mentre era in viaggio per recarsi a un seminario nazionale in rappresentanza del Comitato promotore del Club per l’Unesco di Chieti, di cui era co-fondatrice. Negli ultimi anni, era stata anche protagonista, con il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti, di una battaglia culturale per riaffermare il ruolo, il valore e la necessità di una sede adeguata per la storica e prestigiosa biblioteca De Meis.

Già direttrice dell’Archivio di Stato e docente all’università d’Annunzio, innamorata della storia, Miria ha affiancato alla tradizionale attività di conservazione e ordinamento dei fondi archivistici una intensa attività di promozione e valorizzazione del bene archivistico nella ferma convinzione che  “la storia non è solo altrove ma accade ovunque e continuamente e gli archivi ne conservano la memoria scritta”. In questo settore, ha curato mostre con i relativi cataloghi (tra cui Brigantaggio ottocentesco in Abruzzo), partecipato a convegni, pubblicato inventari, curando ricerche e pubblicazioni di circa cento testi. In occasione di particolari ricorrenze storiche, in collaborazione con la Prefettura di Chieti ha promosso importanti mostre, cataloghi, ricerche, tra cui “Garibaldi: dalla storia al mito”, “Un mare d’archivi: l’onda lunga verso la Costituzione”, “1938-1948 dalle leggi razziali alla Costituzione” e “Dai Gigli al Tricolore- Il Risorgimento in Abruzzo Citeriore” in occasione del 150° dell’Unità d’Italia.

Sebbene in pensione, proseguiva con grande passione il suo impegno per la ricerca, per la formazione e per la divulgazione degli studi compiuti, ponendo al centro la crescita culturale della città e dei suoi giovani.

Il programma

Giovedì 22 novembre, ore 17.30, atrio della Provincia, inaugurazione della mostra “1938-1948 dalle leggi razziali alla Costituzione", curata da Miria Ciarma in occasione del 60° della Costituzione. L’esposizione sarà visitabile anche nei giorni 23 e 26 novembre, dalle ore 9 alle ore 19.

Venerdì 23 novembre, ore 17.30, sala del consiglio: Momenti di ricordo dedicati a Miria, con Maria Teresa Spinozzi, Silvano Agostini, Gianfranco Conti, Lucio Cuomo, Domenico Del Bello, Mario D’Alessandro, Antonella Di Bartolomeo, Giuliano Di Menna, Tonita Di Nisio, Cinzia Di Vincenzo, Maria Giancaterino, Beniamino Gigante, Virginia Marrone, Anselmo Martino, Gianfranco Miscia, Mario Palmerio, Nicola Palombaro, Giancarlo Pelagatti, Giampiero Perrotti, Gilda Pescara, Antonella Rancitelli, Giuseppe Tragnone, Pasquale Tunzi. Coordina Anna Crisante, componente c.p. Club per l’Unesco di Chieti

Lunedì 26 novembre, ore 17.30, sala del consiglio: giornata di studio, introduce e conduce Cinzia Di Vincenzo Coordinatrice comitato promotore Club per l’Unesco di Chieti

- Dalle leggi razziali alla guerra in casa: l’Italia verso la rovina, Stefano Trinchese, Prorettore alla Cultura Università G. d’Annunzio Chieti- Pescara

- L’Italia della transizione: fascismo, democrazia, Repubblica, Enzo Fimiani, Coordinatore Biblioteche Università G. d’Annunzio Chieti- Pescara

- Art. 9 della Costituzione patrimonio della comunità, Rosaria Mencarelli, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo

- Occupazione, passaggio del fronte e leggi razziali, Antonello De Berardinis, Direttore Archivio di Stato di Chieti

- La Costituzione e la bellezza, Mauro Latini, Componente c.p. Club per l’Unesco di Chieti

Partecipa Antonio Corona, prefetto della provincia di Chieti

Ingresso libero, si invita la cittadinanza a partecipare. Per info: 3387593706

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento