menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Selena Gherardi

Selena Gherardi

Francavilla sceglie Miss Trans Abruzzo: la fascia a Selena Gherardi

Bagno di folla in piazza Sant'Alfonso per la finale regionale. Miss Trans Sudamerica la brasiliana Camila Oliveira

Selena Gherardi, napoletana trapiantata a Verbania, sbaraglia le avversarie e si aggiudica la fascia di Miss Trans Abruzzo. Il premio della categoria “Sudamerica” è andato invece alla brasiliana di San Paolo Camila Oliveira, mentre Miss Trans Web è Itana Correia, brasiliana di Salvador che vive a Bergamo. CAMILA OLIVEIRA_miss tx Abruzzo Sudamerica-2

Questi i verdetti dell’undicesima edizione del concorso regionale Miss Trans Abruzzo, che si è svolto in piazza S. Alfonso a Francavilla al Mare in una cornice di pubblico che ha nuovamente sorpreso perfino gli stessi organizzatori dell’Aps Diva Project onlus. In giuria i due assessori della Giunta Luciani, Wiliams Marinelli e Sandra Ferri, il comandante della Polizia Municipale Fabio Torrese, l’assistente sociale Maria Cristina Gabriele e la responsabile siciliana dell’associazione Diritti e Libertà Barbara Caracciolo di Villalta.

“La “seconda volta” di Miss Trans Abruzzo a Francavilla al Mare – raccontano gli organizzatori - si è arricchita di contenuti dalla significativa valenza sociale: il concorso rappresenta solamente un modo per accendere i riflettori dell’opinione pubblica sui temi della lotta al pregiudizio, alla discriminazione e all’emarginazione delle persone transessuali nello studio, nel lavoro, nello sport e del riconoscimento di pari opportunità. Proprio per questo, il prologo al momento di festa è stato promosso in mattinata, quando si è svolta una tavola rotonda sul tema CambiaMenti: azioni positive per le pari opportunità, con gli interventi di Regina Satariano, responsabile del consultorio transgenere, della psicologa Maria Lucia Potere e dell’avvocato Cathy La Torre”. ITANA CORREIA_miss tx Abruzzo Web-2

Un momento di grande commozione c’è stato quando dal palco e dal parterre, nel corso della serata, sono stati liberati verso il cielo palloncini bianchi per commemorare le vittime abruzzesi degli eventi sismici di un anno fa e della immane tragedia dell’hotel Rigopiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento