rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Fiere Lanciano

Lanciano, tanti studenti in fiera per informarsi su università e lavoro

Positivo il bilancio della prima edizione della rassegna che chiude i cancelli oggi. Occasioni di conoscenze e incontri soprattutto per i giovani

Tanti studenti hanno affollato i padiglioni di Lancianofiera dove è in corso 'Progress, fiera del lavoro, del sociale e della formazione', rassegna che offre soprattutto ai giovani una serie di concrete occasioni di conoscenza e incontri. Attenti e pazienti nel fare la fila per avere maggiori informazioni su come si elabora un curriculum o ci si prepara a un colloquio.

“Voglio chiedere consigli in merito alla formazione e alle possibilità di orientamento, non ho ancora le idee molto chiare”, dice uno studente del De Titta. “Abbiamo installato un'applicazione, inquadrando il codice a barre si apre un questionario di gradimento e i ragazzi possono esprimere così il loro parere sulle attività che si svolgono in fiera, sono quasi 100 le risposte avute”, puntualizza Lorenzo Petraccia di Anpal Servizi.

Il lavoro, la formazione, l'importanza di acquisire competenze specifiche, sono state al centro degli interventi inaugurali della prima edizione della rassegna che si conclude oggi alle 18. Un'idea accarezzata da tempo dal presidente Franco Ferrante che chiude il suo mandato proprio con questa manifestazione e con la convinzione di salutare lasciando in eredità una fiera che, è certo, diventerà un appuntamento irrinunciabile, non solo per i più giovani.

“Mi auguro che il nuovo presidente inserisca questa rassegna nel calendario per la concreta efficacia che riveste. E la presenza di 50 espositori tra aziende, cooperative, associazioni, centri, agenzie per il lavoro, enti di formazione dimostrano proprio come queste giornate interpretino le richieste del territorio”, auspica Ferrante.

honda fiera progress-2

“La peculiarità di questa fiera è l'incontro tra pubblico e privato, è mettere in contatto direttamente domanda e offerta”, sottolinea l'assessore regionale alle Attività produttive e sviluppo economico Daniele D'Amario. Torna a sottolineare l'importanza dell'inclusione, “di offrire opportunità sia di reinserimento che d'ingresso nel mondo del lavoro a chi vive situazioni di difficoltà e di disagio” Giuseppe Marco Litta, direttore dell'area centro est di Bper banca.

Assicurazioni di impegno anche da parte del senatore Alberto Bagnai: “Sono presente in duplice veste quella politica e quella accademica, ho cercato di promuovere il territorio accompagnando tanti studenti nella loro formazione, cercando di fugare i loro dubbi e di aiutarli, per quanto possibile, nelle scelte future. È molto importante puntare sui giovani – ha aggiunto Bagnai - il periodo che viviamo è complicato e speriamo non ci si avviti in percorsi inconcludenti e distruttivi, spero invece siano incoraggianti e costruttivi. Noi faremo la nostra parte”.

“Ai ragazzi viene sempre chiesto che vuoi fare da grande, a me viene da chiedere che vuoi fare oggi”, nota il presidente di Confindustria giovani di Chieti e Pescara, Mirko Basilischi, “in tanti se lo sono inventato un lavoro. Torno a ripetere però che la formazione è fondamentale”. Per il rettore dell'università di Teramo, Dino Mastrocola, “non è così scontato il coinvolgimento accademico nelle fiere, sono favorevolmente colpito da questa rassegna alla quale prendiamo parte con convinzione. Lo studio, la preparazione, la formazione sono determinanti, cerchiamo infatti di promuovere percorsi formativi e ci adoperiamo affinché nessuno resti indietro, le istituzioni però devono sostenerci. I risultati si raggiungono insieme, con il contributo di tutti”.

A concludere il giro degli interventi di rito il sindaco di Lanciano Filippo Paolini: “Questa rassegna proseguirà nel tempo, credo nella collaborazione tra università, scuola e mondo del lavoro. La Fiera è il luogo ideale per consentire momenti di incontro, è una struttura che deve imporsi ancora di più come presenza sul territorio”.

Tra le aziende presenti figurano la Valagro, la Gi Group di Milano, la Imm Hydraulics, la Lavorint, pure di Milano, Eurospin, Supporter Hotel, Amazon e ancora L'Its, numerose cooperative e agenzie per il lavoro.

Progress è un'occasione da non perdere, non è facile, infatti, incontrare direttamente rappresentanti di società per esporre le proprie richieste o per chiedere solo informazioni e ulteriori delucidazioni. Un iter questo che di solito ha bisogno di settimane se non di mesi e dunque i giovani ma non solo faranno bene a utilizzare al meglio questa opportunità. Oggi tra le varie iniziative c'è stata anche quella, particolarmente significativa, legata alla violenza di genere, con la presentazione del libro “Lettera d'amore per te” di Annita Vesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, tanti studenti in fiera per informarsi su università e lavoro

ChietiToday è in caricamento