rotate-mobile
Eventi

Fai Marathon, turisti a casa propria scoprono Santa Maria del Tricalle

Una mattinata all'insegna della cultura: l'itinerario proposto dalla delegazione di Chieti del Fai si è spostato dal centro storico per conoscere anche le ricchezze del Tricalle

La pioggia non ferma gli agguerriti maratoneti della cultura. Domenica mattina, in occasione della Fai Marathon, in tanti hanno affollato le bellezze proposte dalla delegazione locale del Fai in un itinerario artistico scelto per rappresentare la storia e le tradizioni della città. 

Giovani e famiglie con bambini hanno raccolto l’invito presentandosi in mattinata nel punto di ritrovo in piazza Valignani. Da lì, accompagnati dai ciceroni dell’istituto Galiani-De Sterlich e dalle guide volontarie del Fai, hanno raggiunto il Quartiere Trivigliano per scoprire la lavorazione della lana e ammirare la Torre dei Toppi sull’omonima via, poi un passaggio a Porta Pescara, l’unica superstite delle otto porte che si aprivano nelle mura perimetrali della città di Chieti e sosta ristoro al Glory Days.

Ma il percorso di questa edizione si è spostato dal centro storico per raggiungere il quartiere del Tricalle, alla Fonte dei Cannelli e alla Chiesa Santa Maria del Tricalle, aperta in via straordinaria. Un gioiello del trecento che, sebbene spoglio all’interno, ha suscitato un certo fascino sui visitatori. La chiesa è infatti un esempio dell'attenzione rivolta in Abruzzo ai templi a pianta centrale del Rinascimento toscano, anche se la sua costruzione originale risale al XIV secolo (1317), probabilmente sui resti di un tempio pagano dedicato a Diana "Trivia". Riedificata e trasformata nel XV secolo, divenne chiesa cimiteriale per i condannati a morte alla fine del XVIII secolo. A pianta ottagonale in laterizio, la chiesa conserva della costruzione trecentesca resti del porticato ed il semplice portale a sesto acuto in cotto con lunetta decorata con un delicato affresco raffigurante una “Madonna con Bambino”. 

La giornata di domenica è stata anche l’occasione per raccogliere fondi a sostegno della campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre

Fai Marathon Chieti, domenica 16 ottobre 2016

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fai Marathon, turisti a casa propria scoprono Santa Maria del Tricalle

ChietiToday è in caricamento