menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Paolo D'Amato

foto Paolo D'Amato

L'Abruzzo underground e le subculture: è online Subcity

E' di questi giorni il lancio della versione 3.0 del sito. Video, fotoreportage, racconti di dischi, libri, arte contemporanea il pane quotidiano di una redazione giovane e creativa

E’ di nuovo online Subcity, l’e-magazine multimediale nato in Abruzzo che esplora il periferico. In questi giorni il lancio della versione 3.0 del sito, frutto di una redazione che si configura come laboratorio giovane e creativo composto da giornalisti, scrittori, blogger, fumettisti, fotografi e illustratori e con una linea editoriale “alla periferia di nessun centro”.

"Il progetto Subcity nasce come tentativo di far conoscere le realtà underground e subculturali del territorio abruzzese" spiega il portavoce del laboratorio Subcity, Andrea Di Nisio "Il progetto negli anni ha mutato forma ed orizzonti fino a diventare quello che è ora: un e-magazine attento alle realtà che lo circondano per riportarle con un punto di vista soggettivo, periferico e lontano dalla pretesa di essere esauriente. Subcity nella sua versione 3.0 proverà a raccontare anche la musica, le narrazioni e l'arte contemporanea delle 'periferie' del villaggio globale, reale e virtuale, italiano ed europeo".

Video, fotoreportage, reportage, racconti di dischi, libri, arte contemporanea, cinema e dei loro linguaggi espressivi sono le gambe con cui il laboratorio multimediale di Subcity procede per le periferie del mondo reale e virtuale.  Il magazine multimediale è il risultato dell'irrequietezza, delle ricerche e dei tentativi di voler raccontare le realtà particolari dell'Abruzzo e del mondo che lo circonda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento