menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'estate alle Terme romane: musica, reading e visite guidate grazie alla 'moneta locale'

Il sottosegretario Mibact Gianluca Vacca alla presentazione della riapertura del sito archeologico. E' il primo caso di accordo per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico tra Ministero e privati con l’utilizzo di una moneta locale

Un’estate alle Terme romane: sembra lo slogan un sogno che si avvera, almeno per due mesi, quello presentato questa mattina a Palazzo Zambra dalla Soprintendente Rosaria Mencarelli accanto al sottosegretario per il Ministero dei beni e delle attività culturali Gianluca Vacca, alla sua prima uscita pubblica a Chieti. Una bella notizia, con la promessa di continuare a lavorare per rendere fruibile la bellezza dal momento che si prevede un intervento del Mibact pari a 1milione e mezzo di euro

La riapertura del sito archeologico, infatti, come ha spiegato la dottoressa Mencarelli nella sede della Soprintendenza questa mattina, “è parte di una fase sperimentale che inizia adesso: il ‘progetto Chieti’, che comprende terme, teatro e tempietti romani. Sarà un’estate molto particolare quella che la Soprintendenza ha pensato per la città – ha aggiunto – affinché turisti e cittadini possano scoprire e riscoprire questi luoghi. Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione delle associazioni e dei privati”.

Nuova luce alla Terme romane

Si parte mercoledì prossimo, quando sarà ultimato anche l’intervento di illuminazione che darà nuova luce alle antiche Terme romane nelle sere d’estate. I lavori sono stati curati dalla società Abrex in collaborazione con le imprese locali Dime Srl, Merlino Progetti, Cesidio De Angelis, EdilLegno Pellegrini, ICOBIT per un importo complessivo di 21mila e 500 euro a completo carico dei privati. Altri ventimila sono a carico dell’ente. Si tratta del primo caso di intervento di valorizzazione del patrimonio storico artistico tra Ministero e privati, con l’uso di una moneta locale, quella del circuito Abrex, superando le barriere della pubblica amministrazione. Abrex è un circuito di credito commerciale nato 4 anni fa in Abruzzo allo scopo di riconnettere le imprese del territorio con strumenti di credito complementari a quelli tradizionali. Oggi conta oltre 700 pmi iscritte.

terme-2

Il programma

Le terme aprono mercoledì 18 luglio alle 21,15 con il concerto e reading del gruppo musicale Terre del sud, a cura dell’associazione Libridine, sabato 28 Noi del Gb Vico e Scopriteate propongono Di(vino) e social nella Teate romana con degustazioni e sabato 18 agosto, sempre alle 21,15, va in scena uno spettacolo teatrale tratto dall’opera di Goldoni “Le smanie per la villeggiatura”di Leonardo Bianchi.

 L’associazione Mnemosyne curerà invece le visite guidate su prenotazione (3384425880) secondo il seguente calendario: venerdì 20 e 27 luglio alle 19; nei weekend del 3,4,10,11,17,18,24,25 agosto sempre alle 19; domenica 2,9 e 30 settembre alle 11. Sono previste anche passeggiate culturali, come quella del 22 luglio da largo Carbonari (rione Civitella) alle terme sul tema “le vie dell’acqua”.

Mentre la delegazione di Chieti del Fai curerà anche una serata, inserita nel cartellone della Soprintendenza, nella chiesa di Santa Maria del Tricalle lunedì 13 agosto alle 21,15, con racconti e visita al tempietto del Tricalle.

In mezzo, tanti altri appuntamenti nel cortile di palazzo Zambra, in via degli Agostiniani: il primo mercoledì 25 luglio quando il comitato promotore club per l’Unesco di Chieti dedicherà una serata alla compianta professoressa Miria Ciarma presentando il suo lavoro di ricerca sulla famiglia Zambra. Venerdì 27 il chiostro del palazzo ospiterà musica jazz e degustazioni di birre artigianali, poesia, musica e presentazioni di libri lunedì 6 agosto. 

Il cartellone degli eventi culturali nasce dalla collaborazione tra la Soprintendenza e il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti. 

Dialogo con il territorio

“Questa iniziativa  è importante per due motivi – ha commentato il sottosegretario Gianluca Vacca - primo perché restituiamo le terme ai chietini e a tutti coloro che verranno a visitare questo straordinario tesoro, in secondo luogo per l’approccio con cui istituzioni e comunità locale dialogano per portare avanti progetti di valorizzazione. Il dialogo con il territorio è fondamentale. Nella mia attività di governo – ha aggiunto – avrò un occhio di riguardo per la nostra regione non solo per una ragione affettiva, ma perché credo che in Abruzzo ci sia tantissimo da fare per riscoprire e valorizzare la nostra identità culturale che costituisce un modo per rilanciare un po’ tutto il tessuto sociale. Credo che sia stato fatto poco, soprattutto dai vertici e dalle istituzioni per il nostro patrimonio. Su questo l’Abruzzo può ancora lavorare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento