rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cultura

Torna la maratona di lettura al teatro Marrucino: 24 ore in compagnia dei libri, aperte le iscrizioni

Dopo due anni torna in presenza la manifestazione che aderisce alla campagna nazionale “Il maggio dei libri”. Appuntamento dalle ore 20 del 25 maggio alle ore 20 del 26 maggio

Torna in presenza la maratona di lettura al teatro Marrucino: 24 ore no stop assieme ai grandi classici della letteratura e ai testi più attuali,  il tema scelto per questa edizione è proprio quello del teatro. L’appuntamento è dalle ore 20 di mercoledì 25 maggio alle ore 20 del giorno successivo con “La città che legge”, la maratona è promossa dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Chieti e Pescara, dalla Deputazione teatrale teatro Marrucino di Chieti e dal Giardino delle pubbliche letture ...e non solo – Aps.

L’evento è inserito nella campagna nazionale “Il maggio dei libri”, teso a sostenere il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

Cento i titoli selezionati tra opere di autori di ogni tempo e di ogni luogo, capaci di collegare con un immaginario filo conduttore quelle emozioni che hanno scosso e coinvolto da sempre l’umano sentire di fronte alla rappresentazione e narrazione della vita attraverso l’opera d’arte vivente quale è il teatro.
 

Maratona di lettura: l'elenco dei libri selezionati

1. A porte chiuse, Jean Paul Sartre 
2. Adelchi, Alessandro Manzoni
3. Aida, Antonio Ghislanzoni (Opera di Verdi)
4. Al lavoro con Grotowski sulle azioni fisiche, Richards Thomas
5. Al presente, Danio Manfredini
6. Anfitrione, Plauto
7. Anna Karenina, Lev N. Tolstoj
8. Antigone, Sofocle
9. Aspettando Godot, Samuel Beckett
10. Balla solo per me, Vincenza Alfano
11. Candido, Voltaire
12. Dalle stelle, Silvia Calamai
13. Donna de Paradiso, Jacopone da Todi
14. Empedocle, Friedrich Holderlin
15. Il coraggio di essere liberi, Vito Mancuso
16. Fare teatro, Dacia Maraini
17. Faust, Johann W. Goethe
18. Giufà e re Salomone, A. Celestini e Maja Celija
19. I fratelli Karamazov, Fedor Dostoevskij
20. I giusti, Albert Camus
21. I maestri della ricerca teatrale, Franco Perrelli
22. Il barbiere di Siviglia, C. Sterbini (Opera di G. Rossini)
23. Il divino giullare. Un genio di nome Fo, Romina Bicicchi
24. Il fantasma dell’Opera, Gaston Leroux
25. Il figlio naturale, Denis Diderot
26. Il giardino dei ciliegi, Anton Cechov 
27. Il gioco libero della vita, Stephen Nachmanovitch
28. Il giudice e il suo boia, Friedrich Durrenmatt
29. Il lavoro dell’attore sui personaggi, K. Sergeevic Stanislavskij
30. Il metodo Catalanotti, Andrea Camilleri
31. Il mondo come volontà e rappresentazione, Arthur Schopenauer
32. Il sergente, Marco Paolini
33. Il sogno, J. August Strindberg
34. Il teatro di Pippo Delbono, Marco Tullio Barboni
35. Il teatro e il suo doppio, Antonin Artaud
36. Intelletto d’amore, Gabriele Vacis e Lella Costa 
37. Intrigo e amore, Friedrich Schiller
38. L’attrice divina. Eleonora Duse nel teatro…, Cesare Molinari
39. L’avaro, Moliere
40. L’avventura di un povero Cristiano, Ignazio Silone
41. L’importanza di chiamarsi Ernesto, Oscar Wilde
42. L’opera da tre soldi, Bertolt Brecht
43. La canoa di carta, Eugenio Barba
44. La casa di Bernarda Alba, Federico Garcia Lorca
45. La donna del mare, Henrik Ibsen
46. La figlia di Iorio, Gabriele d’Annunzio
47. La gabbianella e il gatto che.., Luis Sepulveda
48. La gatta sul tetto che scotta, Tennesse Williams
49. La guardarobiera, Patrick McGrath
50. La guerra spiegata ai poveri, Ennio Flaiano
51. La locandiera, Carlo Goldoni
52. La Mirtilla, Isabella Andreini (saggio critico di Cinzia Saccotelli)
53. La nascita della tragedia, Friedrich Nietzsche
54. La passione teatrale, Paola Carmignani
55. La serata a Colono, Elsa Morante
56. La tomba di Antigone, Maria Zambrano
57. La tenda: Teatro e conoscenza, A. Attisani-C. Sini
58. La vita è sogno, Pedro Calderòn de la Barca 
59. La voce in una foresta di immagini invisibili, Chiara Guidi
60. Le troiane, Euripide
61. Lisistrata, Aristofane
62. Lo spazio del teatro, Fabrizio Cruciani
63. Lo spazio vuoto, Peter Brook
64. Macbeth, William Shakespeare
65. Madama Butterfly, L. Illica-G. Giacosa (Opera di Puccini)
66. Mandragola, Niccolò Macchiavelli
67. Manuale minimo dell’attore, Dario Fo e Franca Rame
68. Medea, L. A. Seneca 
69. Migrazioni, Lina Prosa
70. Notre Dame de Paris, Victor Hugo
71. Novecento, Alessandro Baricco
72. Nureyev la vita, Julie Kavanagh
73. Orestea, Eschilo
74. Quaderno proibito. Commedia in due tempi, Alba De Céspedes
75. Questi fantasmi, Eduardo De Filippo
76. Per un teatro povero, Jerzy Grotowski
77. Per un teatro umano, Giorgio Strehler
78. Pigmalione, George Bernard Shaw
79. Pinocchio, Carlo Collodi
80. Pinocchio nero, Marco Baliani
81. Poetica, Aristotele
82. Primi passi sulla luna, Andrea Cosentino
83. Ricorda con rabbia, John Osborne 
84. Ritratti al futuro, Laura Curino
85. Romanzo teatrale, Michail Bulgakov
86. Rumori fuori scena, Michael Frayn
87. Saul, Vittorio Alfieri
88. Sei personaggi in cerca di autore, Luigi Pirandello
89. Sette bambine ebree, Caryl Churchill
90. Si nota all’imbrunire, Lucia Calamaro
91. Talabot, Odin Teatret
92. Teatro, Pier Paolo Pasolini
93. Ti ho sposato per allegria, Natalia Ginzburg
94. Tragedie da ridere, Franca Valeri
95. Trappola per topi, Agatha Christie
96. Tre racconti per il teatro, Elsa Flacco
97. Trilogia degli occhiali, Emma Dante
98. Un teatro nel paesaggio, S. Bramini e F. Galli
99. Un’altra prospettiva, Peter Stein
100.Un’idea di teatro, Luca Ronconi

“La maratona di lettura – spiegano gli organizzatori - si propone come un’esperienza finalizzata al coinvolgimento della collettività e della comunità dei lettori in un appuntamento che oggi ancor di più, a seguito della recente emergenza sanitaria da Covid-19, vuole costituire un’esperienza reale di relazione e incontro. Il tema individuato per l’edizione 2022 è il teatro, simbolo immortale del patrimonio culturale materiale e immateriale, luogo di eccellenza dello spettacolo dal vivo, della produzione artistica e del pluralismo culturale. Il tema è inteso nel senso più ampio e comprende tutte le possibili implicazioni di carattere artistico, letterario, storico, filosofico, metaforico e introspettivo”.

La partecipazione è prevista fino a un massimo di 230 lettori: gli interessati dovranno compilare l’apposita scheda di adesione e indicare il libro scelto tra quelli indicati nello specifico regolamento, dal quale leggere un brano per la durata massima di sei minuti.

La scadenza per l’iscrizione alla maratona di lettura di Chieti è fissata al 16 maggio, alle ore 12: entro tale data la scheda dovrà essere consegnata a mezzo mail all’indirizzo maratonadilettura.ch@virgilio.it o a mano al botteghino del teatro Marrucino o in una delle librerie cittadine aderenti all’iniziativa (De Luca, Mondadori, Mondadori Book Store, dei Piccoli Rimedi, Giunti al Punto).

In allegato regolamento e scheda di adesione

Regolamento Maratona di lettura - La Città che legge - Edizione 2022


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la maratona di lettura al teatro Marrucino: 24 ore in compagnia dei libri, aperte le iscrizioni

ChietiToday è in caricamento