rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Concerti Guardiagrele

Go Festival Abruzzo "Terra Madre": dieci appuntamenti con la musica di qualità

Al via il 16 luglio con il concerto all'alba la manifestazione di Guardiagrele Opera che unisce anche la promozione del territorio

È stata presentata questa mattina, nella sede del consiglio regionale d’Abruzzo a Pescara, l’ottava edizione del Go Festival Abruzzo “Terra Madre”, organizzato dall’associazione Guardiagrele Opera.

“È un’iniziativa d’eccellenza”, ha dichiarato il consigliere regionale Mauro Febbo che ha aperto la conferenza stampa, “che unisce alla musica di qualità anche la promozione del territorio. Le istituzioni hanno il dovere sostenere questo tipo di manifestazioni che oltre a produrre cultura a favore della comunità, fanno conoscere i nostri territori e le loro bellezze”.

Un cartellone ricco che presenta dieci appuntamenti di altissima qualità con protagonisti di fama internazionale e che in questo 2022 si avvale della collaborazione di un’ensamble prestigiosa come quella dei Solisti Veneti e, come sempre, della direzione artistica del maestro Maurizio Colasanti.

“Anche l’edizione 2022 di Go Abruzzo Festival sarà un viaggio emozionante ricco di bellezza e fascino, in un connubio inscindibile tra il territorio del nostro amato Abruzzo, i suoi talenti, i suoi scorci indimenticabili”, ha detto Colasanti, “abbiamo voluto attribuire a questa edizione il titolo di Terra Madre, da un lato per sottolineare il forte attaccamento alle origini, ai nostri miti e alle nostre leggende, di cui sentiamo echeggiare come un sussurro materno gli echi di un passato che merita rispetto, dall’altro per lanciare con la musica, il teatro, lo spettacolo in genere, un forte richiamo nei confronti di un ambiente naturale e sociale di cui dobbiamo essere custodi e non predoni. Dal punto di vista artistico, le proposte di Go Abruzzo Festival ideate insieme alla maestra Susanna Rigacci, direttrice dell’Opera Studio, comprendono la musica colta, il jazz, la musica leggera, il teatro, e ovviamente l’opera lirica”.

Il Go Festival 2022 “Terra Madre” prenderà il via il 16 luglio prossimo alle ore 5.30 del mattino con il “Concerto all’alba – il buongiorno si vede dalla musica”, con le suites di Bach interpretate dal maestro Roberto Trainini, violoncellista di fama internazionale. La serata dello stesso giorno vedrà in scena il mezzosoprano Marita Paparizou e Jan Zarzycki alla guida dell’Orchestra Benedetto Marcello, in un concerto molto affascinante sia per la qualità degli interpreti sia per il programma musicale proposto.

Uno degli spettacoli più attesi è Il Rigoletto, l'opera in tre atti scritta da Giuseppe Verdi nel 1851 su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo Il re si diverte, che andrà in scena al Teatro D’Annunzio di Pescara il 30 luglio per la regia di Renato Bonajuto. Si tratta di un evento importante, sia perché vede debuttare molti giovani cantanti provenienti anche dall’estero, che hanno partecipato alle affollatissime audizioni dell’opera studio svoltasi a Roma, sia per la collaborazione con l’Ente manifestazioni Pescaresi. Il 2 agosto è prevista una serata all’insegna del jazz colto, con la voce di Clarissa Vichi accompagnata dall’Orchestra Sinfonica di Grosseto diretta dal maestro Giancarlo De Lorenzo. Il 5 agosto un altro appuntamento da non perdere: Terra Mia, cena-concerto con le musiche di Pino Daniele, narrate e cantate da Leandro Amato e la sua band.

Il 22 agosto gran chiusura del programma estivo di Go Festival con un appuntamento che ha suscitato l’interesse della critica e degli addetti ai lavori. Andrà in scena, per la prima volta in Italia negli ultimi tempi, per la regia di Aldio Tarabella, l’opera lirica “Les Enfants Terribles”di un grande protagonista della musica contemporanea, Philip Glass, compositore americano molto conosciuto sia per le sue incursioni nel pop che per le bellissime colonne sonore di molti film di successo.

Guardiagrele Opera nasce nel 2015 da una feconda sinergia di idee e di talenti che ormai da sette anni produce una manifestazione di primo piano nella realtà musicale non solo abruzzese. Nato da una intuizione di Antonello Lupiani e del direttore d’orchestra Maurizio Colasanti, ha trovato nel soprano Susanna Rigacci, voce prediletta di Ennio Morricone, una collaborazione imprescindibile.

“La formula dell’opera studio, sotto la direzione di Susanna Rigacci e Maurizio Colasanti”, ha aggiunto Antonello Lupiani, fondatore dell'associazione Guardiagrele Opera, “ha permesso di formare e lanciare giovani cantanti che dal palcoscenico di Guardiagrele hanno preso il volo nei teatri di tutto il mondo, e questa è per gli organizzatori la soddisfazione più grande. Ma la ricerca dell’innovazione non si limita alle voci: Guardiagrele Opera si impegna nella ricerca delle più interessanti novità del panorama dei compositori contemporanei: non a caso il Go Festival ha ospitato nel 2015 la prima mondiale dell’opera L’audizione di Cesare Valentini, e nel 2018 La montagna InCantata di Andreina Costantini. Per questo lavoro costante alla ricerca della qualità e dell’innovazione, nel 2018 il Go Festival è stato incluso tra i progetti riconosciuti nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale”.

Alla presentazione odierna hanno partecipato anche il sindaco di Guardiagrele Donatello Di Prinzio, e Camilla Pomilio, soprano che impersonerà Gilda nel Rigoletto di Verdi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Go Festival Abruzzo "Terra Madre": dieci appuntamenti con la musica di qualità

ChietiToday è in caricamento