1° maggio a Chieti Scalo con gli Après La Classe

L’Amministrazione Comunale, con la collaborazione artistica di “Music Force”, organizza anche quest'anno per il 1° maggio, in Piazzale Marconi, il Concerto della Festa del Lavoro.

Novità musicali di calibro nazionale e le più importanti band abruzzesi si esibiranno, fin dal pomeriggio, per il “Concertone d’Abruzzo”, evento musicale di riferimento per l’intera regione che, per l’occasione, sarà chiuso dagli Après La Classe. La nota band salentina, infatti, firmerà la terza edizione dell’attesissima kermesse musicale del 1° Maggio organizzata dal Comune di Chieti.

Il dub rock e l’electro rock di Cesko (voce, synth, chitarre), Puccia (voce, fisarmonica, tastiere), Combass (basso, cori), Alex Ricci (chitarra), Giammy (batteria), scalderanno il palco di Piazzale Marconi, a Chieti Scalo, nella giornata dedicata alla Festa dei Lavoratori e di tutti coloro che un lavoro non lo hanno.

Formatisi nel 1996, gli Après la Classe vantano una discografia inestimabile. L’album di debutto Après La Classe ha al suo interno il brano "Paris", che diventa subito una hit venendo anche scelta nel 2006 come sigla di uno spot televisivo nazionale e sigla di apertura del programma “Le Iene”.

Nel 2004 esce il disco “Un numero”, nel 2006 “Luna park”, nel 2010 “Mammalitaliani” realizzato in collaborazione con Caparezza e infine nel 2014 “Riuscire a volare”, la cui title track vede la collaborazione artistica di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Prosegue "La virtuale": la mostra fotografica interattiva che si può visitare 24 ore su 24

    • Gratis
    • dal 1 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
  • Eventi per bambini e ragazzi per il Giorno della memoria e altre ricorrenze

    • dal 25 al 28 febbraio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento