menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il comprensivo 1 solidale sulle note di Sambowtè

Per il quarto anno consecutivo, la scuola conclude l'anno con un evento all'insegna della solidarietà per Sambowté, un piccolo villaggio del Senegal

Il Comprensivo 1, per il quarto anno consecutivo, conclude l'anno scolastico con un evento all'insegna della solidarietà per Sambowté, un piccolo villaggio del Senegal. L'istituto fa parte di una rete di scuole che aderiscono al progetto di solidarietà promosso dall'associazione "Una Scuola di Arcobaleni".

Il 6 giugno scorso alunni, docenti e genitori hanno trascorso un pomeriggio speciale "Sulle note di Sambowté" con canzoni, musica, riflessioni e documentazioni consapevoli di docenti e alunni dei tre ordini di scuola. La progettazione dell'evento è stata a cura dei ragazzi e delle ragazze del CISS (Consiglio Istituto degli studenti e delle studentesse della Scuola Secondaria), veri artefici e protagonisti dell'incontro, coordinati dal presidente Benedetta Petolicchio. Ospiti d'onore alcuni rappresentanti dell'istituto Superiore "Algeri Marino" di Casoli e la Dirigente Scolastica Prof.ssa Costanza Cavaliere, che hanno toccato con mano la realtà di Sambowté e sono venuti a raccontare le loro emozioni ed esperienze in Africa, parlandone come della loro "seconda casa".

La Dirigente Scolastica dell'I.C.1, prof.ssa Serafina D'Angelo si è fatta promotrice dell'evento che si è svolto presso l'Auditorium della scuola "Chiarini", dove è stato allestito un mercatino solidale con la vendita di manufatti progettati dai bambini della scuola primaria Sant'Andrea. I fondi raccolti saranno interamente devoluti a Sambowté e contribuiranno alla realizzazione di opere migliorative delle condizioni di vita degli abitanti del villaggio.

"Sono soddisfatta del lavoro svolto quest'anno dagli alunni e dai docenti che li hanno guidati alla scoperta del Senegal e del suo contesto sociale e culturale - sostiene la Dirigente D'Angelo - Questo sfondo solidale é entrato a far parte della nostra progettazione e documentazione didattica dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di primo grado portando in alto i valori della solidarietà, della condivisione e del we care".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento