menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Chieti torna al cinema": rassegna cinematografica gratuita con sei proiezioni a maggio e giugno

Il progetto nasce dall'idea del consigliere comunale Ferrara di riportare una sala cinematografica in centro storico. Le proiezioni al liceo Vico

Si chiama "Chieti torna al cinema" la rassegna cinematografica gratuita in programma nei mesi di maggio e giugno, con sei proiezioni nell'aula Carpineto del liceo classico Vico, in corso Marrucino. 

Un vero e proprio ritorno al cinema, per la città alta, considerato che da anni il centro storico non ha una sala cinematografica attiva. L'iniziativa nasce dall'idea del consigliere comunale di minoranza Diego Ferrara, che a maggio 2018 presentò una mozione in consiglio, chiedendo di approntare un piano tecnico-organizzativo di recupero del Supercinema. La sua proposta fu approvata, ma non venne applicata per una serie di difficoltà, in primis quella economica.

Così, Ferrara si è messo in moto per coinvolgere rappresentanti di varie associazioni culturali cittadine, in particolare Aelma, Meridiani Paralleli, Sacro e Profano, La casa di Pina, Associazione Musicale Culturale "Arabona". Un lungo lavoro di rete e pianificazione ha infine permesso di realizzare una rassegna cinematografica ricca e aperta a tutti, chiamata con ambizione "Chieti torna al Cinema".

La rassegna inizierà il 3 maggio e si snoderà per 6 settimane con una proiezione settimanale nel giorno di venerdì alle ore 17.30, con ingresso gratuito.

Il programma:

  • 3 maggio: Il cielo sopra Berlino (Wim Wenders)
  • 17 maggio: 8 donne e un mistero (Francois Ozon)
  • 24 maggio: Nella casa (Francois Ozon)
  • 31 maggio: Le due inglesi (Francosi Truffaut)
  • 7 giugno: La ragazza sul ponte (Patrice Leconte)
  • 14 giugno: Il ragazzo selvaggio (Francois Truffaut)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento