Cena epistolare dedicata a John Fante all'osteria Patria di Lanciano

La scrittura epistolare di John Fante è protagonista del quarto appuntamento con Lettere in patria, la rassegna gastronomico-culturale ideata da Raffaella Tenaglia, a cura di Pixie Promotion e realizzata all'osteria Patria di Lanciano.

L’ultima cena epistolare di primavera, in programma venerdì 26 maggio, sarà l'occasione per scoprire o approfondire la conoscenza del grande scrittore americano dalle fiere radici abruzzesi, cioè di Torricella Peligna, John Fante. Le lettere scritte all'editore Mencken tra il 1930 e il 1952, raccolte nell'ormai introvabile volume "Sto seduto sulla riva dell'acqua e sogno" (Fazi editore), rivelano il rapporto di profonda stima reciproca del giovane scrittore in erba con il suo "scopritore" e anziano direttore del prestigioso "American Mercury". L’amicizia a distanza, vissuta esclusivamente sul piano epistolare, che sfocia quasi nella "idolatria" verso l’anziano destinatario, elevato a modello di riferimento da emulare, rappresenta per il giovane Fante una fondamentale chiave di svolta per la realizzazione del suo sogno più grande: diventare uno scrittore di successo.

Menù abruzzese di Loredana Pasquini, a 25 euro, bevande incluse

Antipasto: arrosticini

Primo: sagne a pezzi con pomodoro e basilico

Secondo: agnello cacio e ove

Dolce: ferratelle con crema e frutti di bosco

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Prosegue "La virtuale": la mostra fotografica interattiva che si può visitare 24 ore su 24

    • Gratis
    • dal 1 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021
  • Eventi per bambini e ragazzi per il Giorno della memoria e altre ricorrenze

    • dal 22 al 28 febbraio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento