La lunga notte del Galilei: lo scientifico di Lanciano celebra mezzo secolo di vita

Immagine di repertorio

Giornata speciale al liceo scientifico Galilei di Lanciano, venerdì 7 giugno, dalle 17 fino a notte inoltrata, nella sede della scuola, in via Don Minzoni 11, con l'evento conclusivo delle celebrazioni per i 50 anni dell'istituto, intitolato “Una scuola che guarda lontano”.

Tanti gli appuntamenti in programma, che inizieranno con i saluti della dirigente scolastica del Galilei, Eliana De Berardinis, il sindaco e il vice sindaco di Lanciano, Mario Pupillo e Giacinto Verna.

Alle 17.30 è in programma la tavola rotonda “Scuola, Università e Territorio si confrontano sulla formazione dei giovani e raccontano di talenti, meriti e opportunità”, moderata dalla giornalista Maria Rosaria La Morgia, con l’intervento della preside; S.E. Emidio Cipollone (Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Lanciano-Ortona); Dino Mastrocola (Rettore dell’Università di Teramo ed ex alunno del Galilei); Mario Cimini (Ordinario di Letteratura italiana all’Università d’Annunzio, ex studente del Galilei); Carlo Mariani (Ordinario di fisica all’Università La Sapienza); Francesco Paolo Cecati (Soprintendente Belle Arti di Pisa, ex alunno del Galilei); Luigi Schips (primario della unità operativa complessa di Urologia negli ospedali di Vasto e Lanciano, ex alunno del Galilei); Alessandro Barbone (Irccs Istituto clinico Humanitas, Rossano – Milano, ex alunno del Galilei); Antonio Di Lello (già dirigente scolastico ed ex studente del Galilei).

A seguire, dalle 19, è prevista la presentazione del libro “Il Liceo Galilei da 50 anni a Lanciano – Una scuola che guarda lontano”, ed. Carabba, maggio 2019, con la partecipazione di ex docenti dello Scientifico: Rita Crisanti, Eliana De Berardinis, Rosa Ada Testa, Emiliano Giancristofaro, Giovanni Vespasiano.

La kermesse prosegue alle 20, con una mostra didattica comprendente giornali di istituto di ieri e di oggi, elaborati di disegno e storia dell’arte, concorsi, premi e foto storiche, mostra di storia sul tema della memoria, esposizioni dei lavori di fisica sulle energie rinnovabili, foto, scenografie e maschere del musical e del teatro classico.

Alle 21 inizierà la “Notte del Galilei”, un evento dalle molteplici sfaccettature, tra presentazioni di libri, esibizioni, gare di matematica, rappresentazioni, laboratori e osservatori astronomici che coinvolgeranno docenti e studenti del Galilei.

Gran finale, alle 23, con brindisi, taglio della torta e saluti finali.

Quella di venerdì è la giornata conclusiva di un ricco programma di eventi che ha visto protagonista la scuola nel corso dell’intero anno scolastico in occasione del 50esimo anniversario: la festa di Santa Cecilia, una lezione-concerto in cui Michele Di Toro e Lisa La Pietra si sono esibiti in momenti musicali a vere e proprie spiegazioni sulla musica a 360 gradi; la posa di 4 pietre di inciampo in ricordo della Famiglia Grauer, arrestata a Lanciano e deportata ad Auschwitz; la partecipazione alle “Conversazioni del Venerdì” promosse dal Comune di Lanciano con un ricco ciclo di conferenze; l’incontro sportivo con Machin (calciatore del Pescara) e il procuratore sportivo Donato di Campli; l'incontro con l’ex pallavolista Consuelo Mangifesta; le rassegne teatrali e i musical, fino alla recente presentazione de “Il Cannocchiale”, giornale della scuola, con la partecipazione del giornalista Paolo Gambescia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • Giornata internazionale della donna: dialogo con l'artista Gabriella Capodiferro

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
  • Nelle parrocchie di San Salvo c'è la "Family week"

    • dal 14 al 21 marzo 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento