menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna il Carnevale popolare teatino con un cambio di percorso

Martedì 28 febbraio raduno in largo Santa Maria anzichè in via Arniense. La sfilata organizzata da Camminando Insieme proseguirà lungo il corso con il culmine in piazza Vico

Torna il Carnevale popolare teatino: martedì 28 febbraio il tradizionale corteo di Carnevale, organizzato dall’associazione Camminando Insieme con il patrocinio del Comune di Chieti, animerà le vie del centro storico per culminare in piazza G.B. Vico con la pantomima del processo e la condanna di Re Carnevale. 

Il corteo partirà dalle 16,30 da largo Santa Maria e non da via Arniense, come tutti gli anni, a causa delle recenti modifiche alla viabilità conseguenti alla chiusura di via Silvino Olivieri che non hanno consentito la chiusura di un’altra via importante per muoversi in città. La sfilata si snoderà per le vie del centro storico percorrendo via degli Agostiniani, via Toppi, corso Marrucino, piazza Trento e Trieste, per poi giungere in piazza Vico. TUTTI I DIVIETI

Ospiti della manifestazione la Scoala Populare de Arte si Miserii Jon Romino e Casa Oraseneasca de Cultura Romania con le quali Camminando Insieme ha instaurato rapporti e scambi culturali già dall’ottobre 2016 in occasione del convegno tenutosi nella città di Resita e promosso dall’Università G. d’Annunzio. Dopo l’incontro istituzionale con il sindaco, martedì mattina, gli ospiti romeni effettueranno una visita guidata della città a cura dell’associazione culturale Oltremuseo per poi partecipare al corteo del Carnevale. Che sarà arricchito dalla presenza degli studenti e di varie compagnie folkloristiche e musicali della regione.

Le iniziative del Carnevale Popolare Teatino sono state illustrate questa mattina dal vicesindaco, Giuseppe Giampietro, dagli assessori Antonio Viola e Carla Di Biase, con la presidente e il vicepresidente di Camminando Insieme Anna Vaccarella e Antonio Martorella, la referente dei laboratori della stessa associazione Anna La Rovere, le insegnanti Maria Assunta Narciso in rappresentanza dell’Istituto “U. Pomilio” e Antonella Zappacosta della Scuola dell’Infanzia di Via Valera. 

“L’amministrazione comunale – ha sottolineato il Giampietro - è lieta di mantenere vive le nostre tradizioni per far sì che Chieti sia un punto di riferimento culturale. Rivolgo, pertanto, un particolare ringraziamento a Camminando Insieme nonché ai docenti e alunni dell’Istituto “Pomilio” e della Scuola dell’Infanzia di via Valera (Comprensivo 2) che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione dell’iniziativa. A tal proposito, voglio sottolineare l’importanza dei tanti sodalizi culturali cittadini e delle scuole perché è anche grazie al loro coinvolgimento che siamo in grado di realizzare questa come altre manifestazioni”.

“La collaborazione con le associazioni acquista oggi una valenza ancora più importante per comunicare una immagine positiva del nostro territorio, delle nostre tradizioni, delle nostre bellezze, specie in un momento difficile per il nostro Abruzzo, sconvolto dai recenti, tragici eventi” hanno affermato l’assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase e l’assessore alle Manifestazioni, Antonio Viola. Quest’ultimo ha ricordato la delibera di giunta in cui si dà disposizione di pubblicare i bandi di sponsorizzazione per gli eventi 2017, fra i quali è inserito il Carnevale popolare teatino: “Un’opportunità di coinvolgere le forze migliori di questa città per sostenere le manifestazioni e cercare di ricominciare”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento