menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Malika Ayane, che si è esibita ieri sera in piazza Plebiscito

Malika Ayane, che si è esibita ieri sera in piazza Plebiscito

Presenze record alla 186esima edizione delle Feste di settembre di Lanciano

Il presidente del comitato organizzatore Trevisan traccia un bilancio a caldo e ringrazia i tanti arrivati anche da fuori città per gli eventi

Presenze record per le Feste di settembre di Lanciano, chiuse ieri sera con il concerto di Malika Ayane e i fuochi d'artificio di chiusura. Una quattro giorni che, in realtà, inizia molto prima, sin dall'ultima settimana di agosto con le varie iniziative e gli eventi di ogni genere. 

Il comitato presieduto da Maurizio Trevisan chiude la 186esima edizione delle tradizionali feste patronali con orgoglio, dopo aver organizzato con grande impegno per garantire divertimento e sicurezza. 

“I problemi che abbiamo dovuto affrontare – è il commento a caldo di Trevisan – sono stati tantissimi: dalla sicurezza in piazza Plebiscito e nelle aree limitrofe alla zona dei concerti, ai presidi antiterrorismo imposti dalle nuove normative europee. Quest’anno poi – aggiunge Trevisan – proprio per garantire ulteriore sicurezza abbiamo delimitato una parte della piazza con posti a sedere a pagamento. Una decisione, come accade spesso per le novità, che all’inizio ha sollevato qualche critica, ma che è stata poi accolta con grande apprezzamento da chi era in piazza, si è reso conto che l’area delimitata era molto ristretta e c’era tutto lo spazio per assistere ai concerti gratuitamente ma, soprattutto, ha toccato con mano l’ordine e la sicurezza con cui si sono svolte le manifestazioni”. 

I concerti in piazza – Francesco Baccini il 14 settembre, Max Gazzè il 15 e Malika Ayane il 16 – hanno dunque riscosso uno straordinario successo, con decine di migliaia di persone che hanno potuto assistere alle esibizioni di tre rappresentanti di punta del panorama musicale nazionale, con generi diversi per accontentare diversi tipi di pubblico, ma tutti di altissima qualità. In tantissimi sono arrivati da fuori città per assistere ai concerti. 

Di alto livello anche tutte le altre esibizioni che hanno animato le feste prima delle tre giornate clou, dallo spettacolo “Sulle ali del sogno” della Nottata, fino ai concerti, le esibizioni di danza, teatro e i tanti appuntamenti per i bambini, senza ovviamente dimenticare gli appuntamenti della tradizione: il Dono alla Madonna del Ponte, Sant’Egidio, l’esibizione della Banda e la Processione mariana cittadina di ieri, a cui hanno partecipato migliaia di persone.

Particolarmente apprezzati i fuochi d’artificio – a cura di Morena Fireworks – incendiati ogni sera da una ditta diversa, che ha saputo garantire spettacoli unici nel loro genere.

Tra qualche giorno ci sarà tempo per un bilancio più puntuale della manifestazione. Per il momento, dal presidente Maurizio Trevisan arriva “un ringraziamento speciale alla cittadinanza tutta per il calore incredibile con cui si è stretta intorno alle nostre Feste di Settembre e della Madonna del Ponte, nostra patrona. Un grazie particolare per la preziosa collaborazione – aggiunge - ai componenti di questo staff vincente, all’amministrazione tutta, al sindaco Mario Pupillo e a tutti quelli che hanno collaborato per garantire la sicurezza: il commissariato, i carabinieri, i vigili urbani, i vigili del fuoco ed il puntuale lavoro della Protezione civile unitamente alla Morena Fireworks, a tutti gli organizzatori degli eventi e ai tantissimi sponsor. Arrivederci al prossimo anno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento