Eventi

La Secalf Arredamenti compie 90 anni: da Chieti al mercato nazionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Oggi, 22 novembre, il gruppo Secalf raggiunge il significativo traguardo dei 90 anni di attività. La Secalf Arredamenti del fondatore Alfonso Secondini, risulta infatti iscritta alla Camera di Commercio Industria e Agricoltura al n. 11183, in data 22/11/1928. In tale data, egli iniziò l’attività come artigiano a Chieti, in località Porta Pescara, dando l’avvio a un’avventura lunga nove decenni caratterizzati da varie tappe salienti.
Visto il successo riscosso a Chieti, il nostro decise di costruire una piccola industria in località Madonna delle Grazie di Chieti; nel 1934, nei pressi dello stabilimento, progettò e realizzò il portone della chiesa che, in virtù delle sue armoniche specchiature classicistiche, è attualmente sottoposto al vincolo delle Belle Arti. Numerosi altri lavori di notevole pregio furono realizzati prima del blocco della Seconda Guerra Mondiale, allorché i tedeschi requisirono lo stabilimento allo scopo di stabilirvi la propria base operativa.
Alla fine della guerra, l’attività riprese con nuovo vigore. Notevole fu il successo in vari settori, in particolare in quello boschivo, tale da rendere necessario un ulteriore ampliamento. Il nuovo stabilimento fu edificato negli anni Cinquanta a Madonna delle Piane di Chieti Scalo, località individuata come strategica dal punto di vista logistico. In questo frangente, il mercato fu allargato al livello nazionale.
Amministrata dal 1958 dal socio Giuseppe Secondini, figlio di Alfonso, nel 1962, riscontrata l’impossibilità di ottenere terreni a Chieti Scalo da parte dell’amministrazione comunale che preferiva privilegiare altri investitori, si individuò come territorio ideale per realizzare una nuova struttura industriale, la frazione di Sambuceto del comune di San Giovanni Teatino.
In località Madonna delle Piane fu lasciata la sola attività del commercio di mobili e accessori finché anch’essa, nel 1984, vista l’impossibilità di ampliamento determinata dai vincoli del P.R.G., fu trasferita nell’attuale sede di Sambuceto.
Nel 1985 la Secalf fu il primo sponsor del Teatro Marrucino di Chieti, realizzando financo l’addobbo floreale del concerto di fine anno. Negli anni a seguire, le sponsorizzazioni furono numerose e sempre di primo piano.
Nel 1995, la struttura commerciale fu ristrutturata e trasformata in vero e proprio centro commerciale.
Nel 1996, alla Secalf fu chiesto di preparare i camerini dell’intera troupe di Sting, la celebre rockstar inglese approdata a Pescara per un memorabile concerto.
Nel 2002, la società diventò socia della S.G.A. Immobiliare, operante nel settore delle costruzioni e delle riqualificazione dei siti industriali.
Nell’anno 2008, fece il suo ingresso nel settore turistico costruendo la struttura alberghiera S-Hotel situata nella stessa area del centro commerciale.
Sono attese a breve altre nuove iniziative volte a ulteriormente ampliare il centro commerciale.
Oggi Secalf è il punto di riferimento per l'arredamento di qualità e lo stile senza tempo e veleggia verso il centenario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Secalf Arredamenti compie 90 anni: da Chieti al mercato nazionale

ChietiToday è in caricamento