menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Pini, l'Udc chiede un confronto con la nuova proprietà: garantire le prestazioni

Il segretario cittadino Andrea Buracchio e il capogruppo Mario De Lio chiedono un incontro a tutela di dipendenti ed utenti per garantire non solo la continuità delle prestazioni, ma anche l'occupazione degli attuali addetti in questa fase di transizione

Il segretario cittadino dell'Udc, Andrea Buracchio, e il capogruppo in Consiglio comunale, Mario De Lio avanzano al sindaco Di Primio  la proposta di un «vertice» su Villa Pini che faccia il punto della situazione in merito alle ricadute del passaggio societario sul servizio quotidianamente erogato dalla casa di cura. “La situazione di transizione che sta vivendo Villa Pini in queste settimane – spiegano in una nota - in cui l'affittuario Policlinico Abano Terme sta smobilitando le proprie attrezzature e la subentrante società Santa Maria de Cryptis non ancora prende possesso della clinica, richiede da parte delle autorità cittadine un'attenzione ancora maggiore affinché il passaggio delle consegne venga effettuato senza traumi per i pazienti-utenti della casa di cura”  

Si chiede quindi un incontro istituzionale alla presenza dei rappresentanti della società smobilitante e  di quella subentrante.

“Quel che ci preme come rappresentanti dei cittadini – hanno precisato Buracchio e De Lio – è garantire la continuità delle prestazioni sanitarie anche in questo periodo di transizione, perché un presidio così importante come Villa Pini agevola di molto il lavoro del polo ospedaliero pubblico di Colle dell'Ara, che potrebbe, in queste lunghe settimane di passaggio, registrare un sovraffollamento che andrebbe a minare la qualità dei servizi erogati ai pazienti. Inoltre vorremmo avere contezza del piano industriale della nuova proprietà per garantire non solo la continuità delle prestazioni, ma anche l'occupazione degli attuali addetti che con spirito di sacrificio ed abnegazione in questi anni di incertezze non hanno mai fatto mancare la propria professionalità all'interno della struttura sanitaria: un impegno che deve essere ripagato con la conferma di tutti i posti di lavoro all'interno dell'organigramma di Villa Pini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento